Le bacche di Acai sono il piccolo frutto di una palma (Euterpe Oleracea) che cresce comunemente in Sud America. La loro caratteristica è di avere un profilo nutrizionale del tutto particolare, perché contengono pochi zuccheri, a fronte di tanti grassi buoni, alcuni minerali, fra i quali cromo, zinco, magnesio, fosforo e potassio. Il colore viola intenso delle bacche indica la ricchezza di antociani, i pigmenti che svolgono funzione antiossidante.

Proprio la grande quantità di antiossidanti è il tratto caratteristico delle bacche di Acai. Sai che il contenuto di sostanze antiossidanti si misura attraverso la scala ORAC (Oxygen Radical Absorbance Capacity) che permette di attribuire un punteggio in base alla quantità di sostanze antiossidanti contenute negli alimenti?
Per esempio, grazie alla scala ORAC sappiamo che i mirtilli hanno un punteggio di 4669, mentre le bacche di Acai, a parità di peso, hanno un ORAC di 15.405. Ciò significa che le bacche di Acai contengono esattamente 10 volte più sostanze antiossidanti dei mirtilli!

Queste bacche vengono quindi utilizzate come fonte di antiossidanti naturali. Tali sostanze sono utili per:

  • mantenere la pelle giovane, tonica ed elastica, contrastando la formazione delle rughe,
  • contrastare la formazione di infiammazioni che possono facilitare dolori articolari,
  • contrastare la perdita di funzionalità delle cellule, che può provocare disturbi degenerativi,
  • contribuire a mantenere la corretta densità ossea, che può essere indebolita in caso di infiammazione dei tessuti.

Le bacche di Acai possono contribuire anche a ridurre i valori degli zuccheri nel sangue, così come a regolare l’insulina e il colesterolo.

Effetti benefici sono stati riportati anche per gli atleti e gli sportivi perché le bacche di Acai contribuiscono a:

  • ridurre lo stress ossidativo che può insorgere come conseguenza dell’attività sportiva,
  • mantenere la funzionalità dei muscoli contrastando la comparsa di danni muscolari dopo l’allenamento.

Modalità d’uso

USO INTERNO

Le bacche Açai possono essere assunte tale e quali nello yogurt insieme al musli, o altra frutta secca e semi oleosi, o come ingrediente di dolci fatti in casa, oppure in tisane o sotto forma di succo.

INFUSO: 1 cucchiaio raso di Açai bacche, 1 tazza d’acqua 

Versare i frutti nell’acqua bollente e spegnere il fuoco. Coprire e lasciare in infusione per 10 min. e bere a piacimento.

Controindicazioni

Non esistono particolari controindicazioni o effetti collaterali per l’assunzione delle bacche di acai. Come ogni altro frutto è ricco di fibre quindi, in caso di un consumo troppo alto o di un abuso, possono verificarsi meteorismo e diarrea.  

In soggetti allergici, è possibile che si presentino reazioni cutanee per sensibilità ai fotochimica che le bacche contengono. Invece, in caso di gravidanza e allattamento, se ne sconsiglia l’uso data la mancanza di studi scientifici in merito che ne confermino l’assenza di pericolosità.