Esplosione nei pressi dell’aeroporto di Kabul. Secondo quanto riporta la Cnn, c’è stato un attacco suicida ad uno degli ingressi dello scalo che ha provocato un numero imprecisato di morti e feriti. Secondo la Reuters, che cita un portavoce dei talebani, ci sono almeno 13 vittime tra i civili, tra cui alcuni bambini, e 50 feriti. La situazione è in aggiornamento.

Il Pentagono ha confermato che c’è stata anche una seconda esplosione, avvenuta nei pressi di un hotel che ospita americani e inglesi. Il portavoce della Difesa Usa ha parlato di vittime e feriti tra i civili afghani e i militari statunitensi.

Esplosione all’aeroporto di Kabul, la diretta

Aggiornamento delle 16.50 – Nei pressi dell’aeroporto si è verificata anche una seconda esplosione, avvenuta nei pressi di un hotel dove alloggia personale americano e britannico. Non ci sono notizie di italiani coinvolti: la Farnesina fa sapere che  il nostro personale è al riparo in un bunker.

Aggiornamento delle 16.30 – La Reuters, citando un portavoce dei talebani, riferisce che ci sarebbero almeno 13 vittime, tra cui alcuni bambini, e decine di feriti. Fonti della Difesa Usa hanno riferito alla Cnn che tra i feriti ci sono tre marine americani.

Tutti i gate dell’aeroporto, dove da giorni venivano controllati i documenti di migliaia di civili in fuga dal Paese, sono stati chiusi dopo l’attentato.

Aggiornamento delle 16.10 – Secondo quanto riporta la britannica Sky News, un attentatore suicida si sarebbe fatto esplodere ad uno degli ingressi dell’aeroporto, dove migliaia di persone sono in attesa di poter prendere un volo. Un’area nei pressi dell’hotel dove alloggiano truppe e giornalisti britannici.

Aggiornamento delle 15.55 – “Secondo due funzionari statunitensi, giovedì è stata segnalata un’esplosione fuori dall’aeroporto internazionale di Hamid Karzai. Un funzionario ha detto che ci sono feriti tra gli afghani, ma non ci sono ancora informazioni su eventuali vittime statunitensi”, si legge sul sito della Cnn.