Sono davvero molte le proprietà terapeutiche dell’aglio e cipolla, il loro consumo, infatti, è stato associato a numerosi benefici per la salute, tra cui l’abbassamento del colesterolo, della pressione sanguigna e del rischio di insorgenza di alcune forme tumorali.

L’aglio, rispetto alla cipolla, è stato maggiormente oggetto di studi scientifici che hanno dimostrato come, ad esempio, mangiare aglio per oltre otto settimane abbia ridotto significativamente il colesterolo totale sia nei pazienti sani che nei pazienti con colesterolo alto.

Non solo, si sarebbero evidenziati anche abbassamento nei livelli di glicemia a digiuno nelle persone con diabete e della pressione sanguigna sistolica e diastolica in soggetti ipertesi. Infine, l’aglio riduce l’infiammazione nel corpo.

Cipolla e aglio hanno molte similitudini benefiche, come contenere flavonoidi e polifenoli, che sono composti vegetali con proprietà antiossidanti che potrebbero aiutare a scongiurare malattie degenerative.

Alcuni studi scientifici hanno dimostrato come i flavonoidi estratti dalla cipolla sembravano inibire il cancro del colon-retto e diminuire l’iperlipidemia, una condizione in cui ci sono alti livelli di particelle di grasso nel sangue.

Aglio: proprietà nutritive

Il composto principale contenuto nell’aglio è l’allicina: questa viene liberata quando l’enzima allinasi agisce sull’alliina, ed è un antibiotico naturale discretamente potente, in grado di inibire numerosi tipi di batteri. 

Oltre all’allicina, l’aglio contiene altre sostanze antibatteriche come la garlicina; è ricco di sostanze minerali ed oligominerali, come magnesio, calcio, fosforo, iodio e ferro; sono presenti tracce di zinco, manganese, selenio, vitamina C (solo nell’aglio fresco), provitamina A, vitamine B1-B2-PP; contiene sostanze ormono-simili ed enzimi (lisozima e perossidasi).

Benefici del mangiare Aglio

Consumare aglio è benefico per molteplici aspetti. Diversi sono infatti le proprietà salutari di questa pianta largamente utilizzata in cucina, in tutto il mondo. I benefici includono:

  • favorisce la crescita dei capelli
  • stimola la crescita cellulare (per via dell’inositolo) 
  • regola i livelli di insulina abbassando il livello di glicemia nel sangue
  • è un alleato nel trattamento della sindrome metabolica e diabete
  • rafforza il sistema immunitario 
  • è un battericida naturale
  • regola la pressione arteriosa
  • riduce il rischio di sclerosi delle arterie,
  • regolarizza il tasso di colesterolo e trigliceridi nel sangue
  • contrasta meteorismo e crampi addominali,
  • protegge dai pericolosi metalli pesanti.

Cipolla: proprietà nutritive

La cipolla è un prodotto di origine vegetale appartenente al gruppo degli ortaggi. Contiene molta acqua e presenta una discreta quantità di fruttosio, zucchero che, oltre a conferirle una certa dolcezza, le dona una blanda funzione energetica.

Le proteine e i lipidi sono irrilevanti; il colesterolo è assente. Anche sotto il profilo vitaminico e nel contenuto di fibre, è irrilevante. 

Benefici del mangiare Cipolla

La cipolla contiene diverse sostanze fototerapiche dagli evidenti benefici per la salute. Tra questi, ricordiamo:

  • potenziale attività antitumorale, soprattutto per quanto riguarda il cancro al colon, allo stomaco e alla prostata, azione eseritata dalla quercitina;
  • azione diuretica
  • funzione antipertensiva (per la presenza di flavonoidi, ma anche di alliina e derivati),
  • funzione vermifuga, e antibiotica specie a livello intestinale,
  • azione depurativa e antigottosa (favorisce l’eliminazione delle scorie azotate e dell’acido urico).

Le diverse varietà di cipolla contengono livelli di fattori nutrizionali differenti tra loro. Le cipolle gialle, ad esempio, sono quelle che contengono il maggior numero di flavonoidi totali (11 volte di più rispetto alle bianche), mentre quelle rosse contengono la quantità maggiore di antocianine (25 tipi diversi, che vanno a costituire il 10% del contenuto totale di flavonoidi).

Lo scalogno, pur non essendo propriamente una cipolla, contiene fino a 6 volte più polifenoli della cipolla comune.