Il Natale, la festa più attesa dell’anno, sta per arrivare. Quest’anno, però, in molti sono perplessi per l’albero di Natale: ci si chiede, infatti, quanto consumerà in più rispetto allo scorso anno e quanto si potrà tenere accesso per evitare eventuali salassi in bolletta.

Inevitabile che anche il Natale e il suo simbolo più riconoscibile finiscano per adattarsi alle esigenze del periodo storico. Una accurata gestione dei tempi di accensione delle luci dell’albero di Natale può portare a un risparmio.

Quanto consuma un albero di Natale acceso tutto il giorno

Il costo calcolato a carico di una famiglia italiana tipo per l’energia è raddoppiato, passando dai 632 euro annui ai 1322 euro. Uno schiaffo non indifferente che va gestito, non solo mettendo mano al portafoglio, ma anche imparando a risparmiare. E il tema dell’economia domestica viene preso in considerazione maggiormente ogni qual volta ci si avvicini al Natale.

Ma quanto incide l’albero di Natale con tutti i suoi addobbi accesi? L’incidenza di tali consumi potrebbe essere molto meno pesante di quanto comunemente si possa pensare, nonostante il periodo di rincari. Difficile dare una regola che valga per tutte le famiglie e, soprattutto, per tutti gli alberi di Natale.

Tuttavia, in media, il consumo non dovrebbe superare i 0,5 kWh. Quindi, lasciare l’albero acceso tutto il giorno per due mesi consecutivi (scenario quanto mai improbabile), potrebbe costare meno di 20 euro. Più credibile stimare un’accensione delle luci di Natale per circa 6 ore al giorno e per un periodo totale di 30/40 giorni: in questo caso la spesa totale si aggirerebbe intorno ai 2/3 euro. Ma attenzione alle luci utilizzate.

Luci di Natale: quanto consumano e quali sono le più convenienti

La difficoltà nella stima precisa dipende anche da quali luci vengono utilizzate sui nostri alberi. Esattamente come per le luci di casa, ne esistono di vari tipi e con differenti classi energetiche.

Il consumo di 0,5 kWh è quello proprio di lucine efficienti dal punto di vista energetico. Sarebbe dunque utile sostituire le vecchie luci di Natale con quelle a led, più moderne e efficienti. Non è solo una questione di risparmio. Le vecchie lampadine sono spesso collegate a cavi elettrici usurati o difettosi. Il tema centrale, quindi, diventa anche la sicurezza. Si può scegliere tra microled o minicluster, a seconda dell’effetto luminoso che si vuole ottenere, se più o meno intenso.

Un altro tema riguarda il numero di lampadine utili per il nostro albero. Come è facile intuire, questo dipende dalla sua altezza. Per un albero di piccole dimensioni (fino ai 120 centimetri) saranno sufficienti 7,5 metri di led, pari a 180 luci. Un albero di 180 centimetri, invece, richiede un filo di lunghezza 18/20 metri.