Alito cattivo? Il rimedio naturale che non ti saresti mai aspettato

517

L’alitosi è un disturbo che consiste nell’emissione di odori sgradevoli dalla bocca respirando o parlando e può avere molte cause: dall’abitudine a consumare alimenti ricchi di composti solforosi, come aglio, cipolla e verze, ma anche curry, formaggi, zuccheri, fumo di sigaretta e disturbi gastrici fino a vere e proprie patologie.

La presenza di una patina biancastra sulla lingua è una delle maggiori cause di alitosi, perché costituisce un eccellente supporto per la proliferazione di microorganismi orali. I fattori che più spesso concorrono a formarla sono:

Errori alimentari

Tra le cause più frequenti della formazione di patina bianca sulla lingua ci sono l’abuso di alimenti saturi di grassi e zuccheri, che danneggiano la flora batterica e favoriscono la produzione di muco, che intasa il tubo gastroenterico lungo tutto il percorso, depositandosi anche sulla lingua. Altrettanto dannose sono le diete squilibrate o troppo restrittive, che impoveriscono la flora batterica degli elementi necessari per svolgere le sue funzioni.

Ecco un rimedio naturale che aiuta a risolvere le più comuni cause di alitosi e a contrastare questo fastidioso disturbo.

Non si tratta ovviamente di mentine e gomme da masticare, anche se pure queste possono offrire un po’ di sollievo almeno temporaneamente. Stiamo parlando invece dell’aceto di mele: un ottimo condimento ma anche fantastico integratore alimentare ricco di potassio, calcio, fosforo, fluoro, ferro, rame e tanti altri sali minerali.

Come se non bastasse l’aceto di mele contiene pure pectina, la quale svolge un ruolo determinante nella funzionalità intestinale: riduce la stitichezza, evitando quindi che il cibo scenda più lentamente attraverso il nostro tratto digestivo causando un cattivo odore in bocca. Migliora i problemi di digestione perché aiuta a regolare gli acidi dello stomaco, e distrugge i batteri nocivi sia dallo stomaco che dalla bocca, diminuendo per questo il rischio di avere un alito cattivo.

Come usare l’aceto di mele per combattere l’alito cattivo? Prepariamo un collutorio con aceto di mele per attivare gli “acetobatteri” responsabili dell’acidificazione, che risanano ed eliminano i batteri putrefattivi, causa di disfunzioni intestinali e coliti. Ci servono una tazza d’acqua e un cucchiaino di aceto di mele, che è meglio non usare da solo perché alla lunga può rovinare lo smalto dei denti a causa degli acidi forti che contiene. Mescoliamo bene la soluzione e facciamo i gargarismi dopo esserci lavati i denti. È sufficiente farlo una volta al giorno.