Nuovo allarme listeria nei supermercati italiani, con un altro prodotto che è stato ritirato dagli scaffali a causa dei rischi legati dal batterio. Nella giornata di martedì 13 dicembre, infatti, il Ministero della Salute ha diramato l’alert che riguarda uno specifico formaggio, il pecorino, distribuito sugli scaffali dei supermercati Lidl Italia.

Allarme listeria, pecorino ritirato dai supermercati

Dopo il boom di ritiri degli scorsi mesi, la paura listeria torna a farsi sentire in Italia. Come comunicato dal Ministero della Salute, infatti, il nuovo allarme diramato riguarda una marca di pecorino venduta da Lidl Italia.

Si tratta di un pecorino stagionato al tartufo di marchio “Deluxe”, linea gourmet made in Italy enduto in confezioni del peso variabile di circa 180 grammi e del costo di 21.99 euro al chilo.

Il numero del lotto

L’alert del Ministero riguarda il formaggio che ha indicata come data di scadenza il 19/03/2023. Nello specifico, come si legge nel documento diramato sul sito ufficiale del dicastero, il lotto di produzione è TA222744.

Il produttore indicato, e individuabile tramite il codice di identificazione IT0929CE, è Rocca Toscana formaggi S.r.l., società con sede in Via Puccini, 79 – 52100 Arezzo.

Come indicato esplicitamente nel documento pubblicato, il motivo del richiamo è la rilevazione della presenza del batterio Listeria monocytogenes oltre il limite consentito a seguito di analisi specifica svolta in autocontrollo.

Pecorino ritirato, cosa fare

L’alert, come sempre, sarà esposto anche nei punti vendita Lidl Italia per poter raggiungere direttamente i clienti interessati che hanno acquistato il formaggio della marca a rischio.

Lidl e Rocca Toscana S.r.l., come si legge nel documento del Ministero, invitano i consumatori che fossero in possesso del formaggio segnalato a non consumare il prodotto e quindi a riportarlo al medesimo punto vendita dove era stato effettuato l’acquisto per ottenere il conseguente rimborso.