Fonte immagine: Pixabay

Le allergie e i loro sintomi arrivano puntuali con l’arrivo della primavera, la bella stagione in cui alberi e fiori fioriscono e il polline vola. Starnuti, lacrimazione, prurito, i sintomi sono veramente fastidiosi, soprattutto se siamo costretti a lavorare e a stare in compagnia. Diventiamo intoccabili e fastidiosi, come se avessimo perennemente il raffreddore.

Contro le allergie bastano piccoli accorgimenti per tamponare la situazione. In primis creiamo una piccola barriera tra noi e i nemici pollini. Compriamo un semplice vasetto di vaselina e prima di uscire spalmiamo abbondantemente il prodotto nelle nostre narici, usando possibilmente le dita delle nostre mani per arrivare più in alto possibile nella narice.

La vaselina crea un film oleoso che protegge per diverse ore la superficie delle mucose nasali, inibendo drasticamente il contatto tra di queste e il polline, non impedendo in alcun modo il passaggio dell’aria.

Infatti, strofinare un po’ di vaselina sotto il naso è un valido alleato per combattere i pollini. Questo strato va a costituire una barriera che intrappola il polline prima di raggiungere le mucose delle narici e della bocca.

Si consiglia anche di fare la doccia e cambiare gli abiti quando si rientra in casa dopo essere stati fuori, in modo da abbattere la quantità di pollini che abbiamo assorbito. Ovviamente, poi, pulire con cura gli ambienti domestici è un valido aiuto anche nel caso di allergie agli acari della polvere e al pelo degli animali.