Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Free Radical Biology and Medicine gli ingredienti di due bevande popolari possono combattere l’insorgenza della malattia di Alzheimer.

Il team della Tufts University ha infatti scoperto che le catechine del tè verde e il resveratrolo, che si trova nel vino rosso, inibiscono la crescita delle placche amiloidi: una proteina che, quando si aggrega nel cervello, distrugge le cellule neurali e fa sviluppare i segni rivelatori dell’Alzheimer, come perdita di memoria e confusione.

In precedenza, lo stesso team aveva scoperto come anche il virus dell’herpes svolgesse un ruolo nella formazione di queste placche nel cervello. Così, nel nuovo studio, utilizzando un modello 3D di cellule cerebrali umane viventi, gli scienziati hanno testato 21 diversi composti che avevano il potenziale per rallentare la progressione dell’Alzheimer.

“Trovare un composto in grado di ridurre le placche indipendentemente dal componente del virus dell’Herpes è importante, perché dimostrerebbe che, indipendentemente dalla causa dell’Alzheimer, si può comunque ottenere un miglioramento”, afferma la professoressa Dana Cairns, tra gli autori dello studio.