Siete sottoposti ad una forte pressione fisica e mentale? Ecco come gestire da soli ansia e stress. Nei momenti più complicati, il nostro organismo risponde attraverso l’attivazione del sistema nervoso simpatico, che produce un aumento di neurotrasmettitori responsabili di una serie di sintomi tipici dell’ansia.

Se, però, tale risposta si protrae nel tempo può portare a disturbi che peggiorano performance e qualità di vita, impattando in modo negativo sulla resa delle azioni, sul riposo, sui processi digestivi e sul sistema immunitario; non in ultimo, la tensione che accompagna questi “momenti no” può determinare dolori anche a carico dell’apparato muscolare.

Per aiutare l’organismo a fronteggiare stress e ansia occorre innanzitutto curare l’alimentazione, seguendo una dieta equilibrata e varia. Occorre, poi, svolgere regolare attività fisica, per contribuire al rilascio di endorfine e neurotrasmettitori coinvolti nella regolazione dell’umore.

Per calmare gli stati d’agitazione è possibile, inoltre, ricorrere a pratiche come meditazione e yoga, che aiutano ad avere maggiore controllo sui propri pensieri.

Rimedi naturali per l’ansia

E’ possibile provare a combattere l’ansia senza farmaci ricorrendo alla fitoterapia e ai suoi rimedi naturali: utilizzare tisane, tinture madri o estratti secchi di piante ad azione sedativa intervenendo sul sistema interessato dalla somatizzazione di tale disturbo sono metodi per ridurre l’ansia.

Se infatti lo stato d’ansia si manifesta sull’apparato muscolare, molto utili saranno camomilla e melissa che calmano irritabilità e tensione nervosa, attraverso il rilassamento della muscolatura.

Risultano indicate perciò, per la loro attività antispasmodica nei disturbi gastrointestinali di origine neurovegetativa, come colite spastica, intestino irritabile, gastrite e meteorismo.

Se l’ansia si accompagna a tachicardia, palpitazioni, alterazioni del ritmo cardiaco, ipertensione, tiglio e biancospino svolgendo un’azione ipotensiva e calmante sul sistema cardiocircolatorio, sono impiegati per combattere l’insonnia, aritmie, nervosismo e mal di testa, dovuto a stati ansiosi e stress.

Anche nelle forme dei gemmoderivati, rispettivamente Tilia tomentosa e Crataegus oxyacantha, sono rimedi efficaci per rilassare le persone molto nervose, nelle quali riducono l’emotività, negli stati di agitazione, angoscia, e in caso d’insonnia di anziani e bambini.

La passiflora, le parti aeree svolgono un’azione sedativa del sistema nervoso centrale con effetti tranquillanti e ansiolitici.

Il tipo di attività esercitata da questa pianta è simile ai calmanti di sintesi, in quanto possiede recettori comuni alle benzodiozepine, ma senza produrre gli effetti narcotici collaterali, che questi farmaci possono dare.