Antizanzare, attenzione a questi codici nell’etichetta: fanno male alla salute

Spesso davanti a un’etichetta che riporta una serie di informazioni ci si sente smarriti e si fa fatica a capire a cosa corrispondono tutti quei codici. Saper interpretare tali definizioni non è facile ma è sicuramente utile per la nostra salute, anche perché nel nostro Paese ogni anno vengono usate ingenti quantità di insetticidi e antizanzare, sia in città che sui campi agricoli.

La Comunità Europea ha istituito da anni diversi regolamenti per classificare ingredienti e pesticidi utilizzati nei prodotti che arrivano nelle nostre case attraverso l’acquisto nei negozi. Si tratta di norme che riguardano la classificazione, l’etichettatura e l’imballaggio.

Lo scopo di questi regolamenti è quello di assicurare proprio una protezione della salute umana e dell’ambiente che ci circonda. In Italia esiste anche il Piano di Azione Nazionale (PAN) che definisce i pesticidi, che ormai vengono indicati con la dicitura “agro farmaci professionali”.

Pesticidi, i tipi di pericoli e come riconoscerli

Oltre a tutta una serie di informazioni che devono essere indicati obbligatoriamente sull’etichetta, esistono dei codici che rappresentano il tipo di pericolo del prodotto, sono tre:

  1. pericoli fisici,
  2. pericoli per la salute,
  3. pericoli per l’ambiente.

Sull’etichetta si trovano dei codici come ad esempio H304. La classificazione che inizia con la lettera H indica il tipo di pericolo:

  • dal numero 200 al 299 si tratta di pericolo fisico;
  • dal 300 al 399 pericolo per la salute;
  • dal 400 al 499 pericolo per l’ambiente.

Esiste anche la classificazione con la lettera P che indica i consigli di prudenza:

  • dal 100 al 199 prudenza generale;
  • dal 200 al 299 prevenzione;
  • dal 300 al 399 reazione;
  • dal 400 al 499 conservazione;
  • dal 500 al 599 smaltimento.

Esistono anche dei simboli che aiutano a colpo d’occhio ad interpretare l’etichetta di un fitofarmaco: sono piccole icone nere su sfondo bianco con bordo rosso e indicano i vari tipi di pericolo, tra questi ci sono pericoli di tipo esplosivo, infiammabile, corrosivo, oppure tossico e ancora dannoso per l’ambiente.

Porre attenzione all’etichetta del prodotto che si sta per acquistare rappresenta un’azione responsabile nei confronti della nostra salute, quindi prima di comprare meglio perdere qualche minuto a leggere le informazioni riportate sull’imballaggio.