L’arachide degli Inca secondo la scienza, non solo riduce il colesterolo alto ma è ottima anche per il benessere di pelle e capelli.

Il Sacha Inchi, nota già al popolo degli Inca, proviene dalla foresta amazzonica peruviana. L’olio che si estrae a freddo dal suo seme, detto arachide degli Inca, è ricco di Omega 3 e grassi polinsaturi, Omega 6 e Omega 9 e vitamine.

Utilizzabile per condire zuppe e insalate, è un toccasana per chi soffre di colesterolo e pressione alti.

L’olio di sacha inchi, è un ottimo alleato per ridurre i grassi circolanti, prevenire i disturbi del sistema nervoso e ridurre i focolai dell’infiammazione cronica di basso grado, responsabile della degenerazione cellulare. I semi di sacha inci contengono anche vitamine A ed E, minerali e proteine, che insieme tengono sotto controllo l’azione invecchiante dei radicali liberi.

Simile all’olio di semi di lino, assunto per via orale, è antiossidante, riduce il colesterolo, rafforza il sistema immunitario, riduce il senso di fame e mantiene sano il sistema cardiocircolatorio.

Inoltre, può reintegrare l’apporto di proteine vegetali, motivo per il quale è consigliato soprattutto in un regime alimentare vegano o vegetariani. Come prodotto cosmetico, invece, dall’effetto antiossidante e idratante, è un vero alleato della bellezza.

Sulla pelle è: idratante, anti-age, protettivo, rinforzante, dermo-restitutivo; riduce cicatrici ed imperfezioni cutanee; deterge i pori ostruiti dal sebo; riduce le macchie dell’incarnato; allevia psoriasi, eczemi e dermatiti; può trattare sintomi di infiammazioni articolari e reumatismi.

Effetti collaterali? Assumere Sacha Inchi non comporta alcun rischio per la salute; in ogni caso, prima di apportare modifiche alimentari o allo stile di vita chiedete un parare al medico di fiducia.