Arrestato sacerdote per avere aggredito sette vescovi con dell’acido

Arresto un sacerdote ad Atene dopo aver lanciato dell’acido su sette vescovi della Chiesa greco-ortodossa. E’ quanto riporta il sito della BBC.

L’attacco è avvenuto mercoledì pomeriggio durante un’udienza disciplinare contro il sacerdote 36enne, sempre secondo secondo la polizia. Tre vescovi sono ricoverati in ospedale per le ustioni, per lo più al volto.Trasportato in ospedale anche un poliziotto, accorso in soccorso dei vescovi.

Il sospettato, un sacerdote che ha rischiato di essere espulso dalla chiesa, è stato accusato di essere coinvolto nel traffico di droga, secondo l’agenzia di stampa Ana.

Secondo i media locali, i vescovi si stavano incontrando per discutere di sconsacrarlo – spogliandolo del suo sacerdozio – dopo che sarebbe stato trovato in possesso di 1,8 grammi di cocaina nel giugno 2018. l sacerdote avrebbe portato “una grande bottiglia di liquido corrosivo” mentre era in corso una sessione al monastero di Petraki nel centro di Atene, secondo quanto riportato dal quotidiano Ta Nea.

La presidente greca Katerina Sakellaropoulou ha condannato l’attentato, mentre il primo ministro Kyriakos Mitsotakis ha parlato con il capo della Chiesa greca, l’arcivescovo di Atene Ieronymos II. Mitsotakis si è detto «profondamente triste» e ha assicurato al vescovo che «lo Stato offrirà tutta l’assistenza medica possibile per una pronta guarigione delle vittime».