Secondo Bassetti, direttore della clinica malattie infettive del San Martino di Genova, “potrà succedere che dovremo vaccinarci una volta ogni 6 mesi“, per cui “gli hub vaccinali devono rimanere aperti almeno per i prossimi due anni“.

Due anni di campagna vaccinale, con somministrazioni di richiami ogni 6 mesi: è questo lo scenario che si evince dalle parole dell’infettivologo Bassetti.

Per Bassetti “le persone devono avere la possibilità di sapere che in ogni grande città c’è un hub vaccinale dove si può andare senza neanche dover prenotarsi”. Non è un fenomeno raro, infatti, quello di vedere lunghe file formarsi negli hub vaccinali riaperti per somministrare le terze dosi, con attese interminabili.

Quarta dose Israele, chi deve farla

Al momento è ancora prematuro parlare concretamente di quarta dose in Italia. Come detto, l’unico Paese al mondo ad averla già approvata è Israele, che da sempre ha fatto da apripista con la campagna vaccinale.

In Israele la quarta dose viene somministrata agli over 60 e agli operatori sanitari, cioè le categorie soggette a più rischi per via della gravità della malattia o l’esposizione al contagio.

L’indicazione è di somministrare la quarta dose dopo quattro mesi dal precedente richiamo, periodo dopo il quale la protezione offerta dai vaccini inizia a calare.

Quarta dose Francia, cos’ha detto Olivier Véran

Il tema della quarta dose sarà dibattuto anche in Francia. Il ministro della Salute Olivier Véran ha detto di recente: “La questione di una nuova dose di vaccino si porrà abbastanza presto per le persone fragili nel nostro paese, gli immunodepressi o i molto anziani”.

“Ne stiamo discutendo con gli scienziati, per ora soltanto Israele ha aperto a questa quarta dose”, ha concluso il ministro.

Quarta dose Italia, cosa succederà da qui a metà 2022

Per questo motivo, è ipotizzabile che anche l’Italia inizierà a muoversi per la quarta dose a 2022 inoltrato. Secondo il consigliere del ministro della Salute, Walter Ricciardi, la quarta dose potrebbe essere somministrata anche in Italia intorno a maggio/giugno.