Il diabete di tipo 2 causa un problema nella produzione di insulina, con conseguente aumento eccessivo dei livelli di zucchero nel sangue.

A differenza del diabete di tipo 1, che spesso è causato dalla genetica, il tipo 2 è una malattia legata allo stile di vita e può essere prevenuto o ritardato facendo scelte alimentari sane.

La nutrizionista Arina Kuzmina ha suggerito che le persone dovrebbero mangiare il cibo in un ordine particolare. In un’intervista a Express.co.uk, ha dichiarato: “Mangiate i vostri pasti nell’ordine giusto; non solo quello che mangiate è importante, ma anche il modo in cui viene consumato può influenzare i livelli di zucchero nel sangue”.

Il trucco per gestire i livelli di zucchero nel sangue è semplice: mangiate prima le verdure, seguite dai grassi e dalle proteine. Poi si possono mangiare tutti i carboidrati che rimangono nella dieta senza preoccuparsi dei picchi glicemici.

Le verdure contengono fibre, che rivestono le pareti dell’intestino. Gli zuccheri e gli amidi contenuti nelle verdure vengono assorbiti più lentamente, il che significa che i livelli di zucchero nel sangue rimangono più stabili dopo averle mangiate.

Oltre a consigliare di evitare gli alimenti trasformati e di mangiare più verdure, la nutrizionista ha raccomandato di bere un bicchiere d’acqua con un cucchiaio di aceto prima di ogni pasto.

Preferisco l’aceto di sidro di mele per il suo sottile sapore fruttato e per i numerosi benefici per la salute che offre, spiega la nutrizionista.

L’acido dell’aceto fa sì che l’amilasi, un enzima responsabile della digestione dei carboidrati e degli zuccheri, scomponga gli amidi a un ritmo più lento.

Inoltre, aiuta i muscoli a immagazzinare gli zuccheri sotto forma di glicogeno, contribuendo a ridurre i livelli di zucchero nel sangue e a regolare la risposta dell’insulina”.