Bonus sport, al via la presentazione della domanda per ottenere l’incentivo per sostenere le famiglie con reddito medio-basso nel pagamento dell’iscrizione a corsi e attività sportive per i propri figli.

Il bonus sport è la misura pensata dal Governo per poter permettere alle famiglie in difficoltà economica di iscrivere i propri figli a corsi, palestre o scuole sportive per il 2022. Si tratta di un incentivo che è stato rinnovato dalle precedenti esperienze del 2020 e del 2021 e che nell’anno in corso potrà essere erogato per un tetto massimo di 1.600 euro a famiglia.

Il voucher, spendibile nelle attività sportive scelte, garantisce massimo 400 euro a figlio, dunque ecco spiegato il perché del tetto dei 1.600 euro. Per famiglie più larghe, con numero di figli superiore a 4, la cifra massima ottenibile resterà sempre quella, ma con una diminuzione della misura per singolo figlio.

Chi può fare richiesta

Ma non tutti potranno fare richiesta per il nuovo bonus. Infatti, come previsto dai regolamenti, a beneficiare del bonus sport potranno essere le famiglie in cui sono presenti figli di età compresa tra i 6 e i 15 anni e che hanno un ISEE che non superi i 17.000 euro per le famiglie con almeno 3 figli e i 28.000 euro per i nuclei familiari con 4 o più figli. Per poter presentare domanda, dunque, sarà necessario presentare la certificazione ISEE in corso di validità.

I requisiti fondamentali per il bonus erano già stati pubblicati a giugno quando, grazie a una prima fase, a poter richiedere il bonus erano state le associazioni e le società sportive dilettantistiche per i ragazzi di età compresa tra i 6 e i 15 anni