La notizia del giorno è il ritiro del lotto ABV2856 del vaccino anti Covid di Astrazeneca, in seguito alla morte sospetta di un militare in Italia e ad altre segnalazioni in Europa. Anche Roberto Burioni è intervenuto sulla vicenda. Su ‘Twitter’, il noto virologo ha lanciato un duro attacco ad Astrazeneca.

L’attacco di Roberto Burioni ad Astrazeneca

Questo il primo tweet dell’esperto: “Giungono notizie allarmanti riguardo al vaccino AstraZeneca (un solo lotto?) di cui non posso dirvi niente. Spero che AstraZeneca , che ha 76000 dipendenti e 3miliardi di utili annui possa degnarsi di destinare alcune delle sue risorse a spiegare quello che è accaduto”.

Ancora Burioni: “ln tempo di pandemia la fiducia dei pazienti nei vaccini è un bene comune che deve essere tutelato. Spero che dopo i mille errori già commessi l’Unione Europea non faccia anche quello di consentire a questa multinazionale di rimanere in silenzio come se nulla fosse”.

Il virologo ha poi chiarito: “”Non posso” non significa che so qualcosa e non voglio dirvelo perché è un segreto, significa che “non so niente e per questo non posso dirvi quello che non so. Scusate la precisazione ma qui tutti fraintendono”.

Burioni ha anche scritto: “in questo momento dovrebbero essere già online tutte le analisi di sicurezza del batch ABV5300 del vaccino AZ, tutti i luoghi dove è stato distribuito, i dati crudi che hanno portato alla approvazione del batch stesso. Invece niente, solo silenzio. E noi glielo consentiamo”.

In un altro tweet, il virologo ha criticato ancora Astrazeneca: “Appena uscita comunicazione tranquillizzante EMA sulla questione vaccino AstraZeneca, nel silenzio vergognoso della casa farmaceutica che non è accettabile. Sono loro che dovrebbero dirci anche le virgole di cosa è successo”.

Burioni ha poi riportato la comunicazione di Astrazeneca (“La sicurezza del vaccino è stata studiata ampiamente nella Fase 3 e i dati confermano che, in genere, il vaccino è ben tollerato”).

Questo l’ulteriore commento dell’esperto: “Ecco la dichiarazione di AstraZeneca sulla sospensione del vaccino. Come potete vedere è esaustiva, completa, convincente e tranquillizzante (sono sarcastico). Non seguite il mio profilo per avere novità perché su questo argomento non dirò niente. Spetta a loro parlare. Questo è il loro solito comportamento. Fregarsene dei pazienti che assumono i loro vaccini quando notizie preoccupanti vengono diffuse, tanto ci sono gli altri che si preoccupano lavorando gratuitamente per loro, prendendosi responsabilità, sputi in facce, minacce, esposti all’ordine e denunce, per poi trovare in fondo una sottile presa in giro”.

Ancora Burioni: “Curioso: sono da anni il servo delle case farmaceutiche, una volta che critico ferocemente il comportamento di una di esse tutti a dirmi che diffondo panico”.

La chiosa finale del virologo: “Ho giurato a me stesso che non dirò una parola sulla questione del vaccino AstraZeneca. Ma mi sento in dovere di precisare – in termini generali – che la parola DOPO non significa A CAUSA DI“.

Ema approva vaccino Johnson & Johnson: il commento di Burioni

Sempre su ‘Twitter’, Burioni ha anche commentato il via libera dell’Ema al vaccino anti Covid di Johnson & Johnson.

Queste le sue parole: “Fantastica notizia! EMA ha approvato il vaccino Jonshon & Johnson di cui avevo parlato qualche giorno fa. Un’altra arma contro il virus, un altro passo verso la vita normale. Però procuriamocelo e somministriamolo, con i vaccini non basta il pensiero”.