Canada, centinaia di persone morte il caldo record: Numerosi gli incendi

Centinaia di persone sono morte in Canada negli ultimi giorni a causa del caldo record che si è registrato nel Paese. In particolare nella British Columbia, nella parte occidentale del Paese, dove si sono registrati 486 decessi in cinque giorni. A preoccupare sono anche gli incendi, alimentati dalle alte temperature.

I media locali parlano anche di migliaia di ricoveri in ospedale e di chiamate ai numeri di emergenza per malori e disturbi provocati dal caldo torrido, anomalo per questa regione.

Le autorità sanitarie locali hanno infatti ricordato che negli ultimi tre anni nella provincia occidentale del Canada si sono registrati solo tre decessi legati al caldo.

A complicare l’emergenza caldo il pericolo costituito dagli incendi, che divampano con più facilità a causa delle alte temperature di questi giorni.

Le fiamme hanno distrutto gran parte del villaggio di Lytton, a 260 chilometri a nord-est di Vancouver, dove si è registrata la temperatura record di 49,6° C.

”L’intera città è in fiamme”, ha detto il sindaco Jan Polderman, che nei giorni scorsi aveva ordinato ai cittadini di evacuare.“Posso solo sottolineare che il rischio di incendio è attualmente estremo in quasi tutte le parti della British Columbia e invito i cittadini ad ascoltare attentamente le autorità e seguire le indicazioni”, ha detto in conferenza stampa il presidetne della regione, John Horgan.