Fonte immagine (Pixabay)

Il colesterolo alto non deve essere trascurato, soprattutto perché questa condizione accresce in modo considerevole il rischio di malattia cardiovascolare. Nel mirino deve finire in particolare quello che viene definito come colesterolo cattivo, che è quello che viene trasportato dalle LDL.

Se hai il colesterolo alto significa che hai troppa sostanza grassa chiamata, appunto, colesterolo nel sangue. Per molti è causato da abitudini alimentari sbagliate, ma per qualcuno invece è questione di predisposizione genetica. Questa condizione è chiamata ipercolesterolemia familiare, causata da un’alterazione genetica tramandata da uno o entrambi i genitori.

“Le persone che hanno ipercolesterolemia familiare hanno un rischio maggiore di malattie cardiache e morte in giovane età“, avverte la Mayo Clinic. Secondo l’organismo sanitario, sul tuo viso possono comparire due segni di questa condizione genetica. I depositi di colesterolo intorno agli occhi sono un segno rivelatore, osserva l’organizzazione sanitaria.

Livelli elevati di colesterolo possono anche causare l’arco corneale, un anello bianco o grigio intorno all’iride dell’occhio. “Questo accade più comunemente nelle persone anziane, ma può verificarsi nei giovani che hanno ipercolesterolemia familiare”.

Altri segni da individuare includono: protuberanze intorno alle ginocchia, nocche o gomiti; tendine d’Achille gonfio o doloroso.

Il trattamento può ridurre il rischio di contrarre malattie cardiache, avere un infarto o ictus o aver bisogno di altre cure. Secondo la British Heart Foundation (BHF), le persone con colesterolo alto spesso scoprono che possono abbassare i loro livelli di colesterolo cambiando la loro dieta. Sfortunatamente, osserva il BHF, la condizione non può essere curata attraverso la sola dieta, ma dovresti comunque assicurarti di seguire una dieta sana ed equilibrata, mantenere un peso sano e fare molto esercizio.

“Per ridurre il colesterolo, cerca di ridurre il cibo grasso, in particolare il cibo che contiene un tipo di grasso chiamato grasso saturo“, consiglia il SSN. Il grasso saturo è il tipo di grasso che si trova nel burro, nel lardo, nel burro chiarificato, nelle carni grasse e nel formaggio.

Si consiglia invece di mangiare: pesce grasso, come sgombro e salmone, riso integrale, pane e pasta, noci e semi, frutta e verdura.

Come intervenire in caso di Colesterolo Alto

Se da un lato il colesterolo alto è un nemico insidioso, poiché non prodice segni o sintomi diretti, dall’altro è facilmente identificabile attraverso un semplice esame del sangue.