Un buon bicchiere di vino rosso al giorno può aiutare a migliorare la salute cardiovascolare e a ridurre il colesterolo. A rivelarlo sono i risultati di una ricerca recente, che specifica come assumere il nostro amato calice ad una determinata ora possa influire concretamente su questo parametro che tanto spesso ci dà preoccupazioni per la nostra salute.

D’altronde, è risaputo che un consumo consapevole e moderato di vino rosso ha proprietà benefiche riconosciute. D’altronde, fa pur sempre parte della classica ‘dieta mediterranea‘, sinonimo mondiale di regime alimentare atto a garantire una certa longevità.

Ebbene, secondo uno studio israeliano pubblicato recentemente, bere ogni sera un bicchiere di vino rosso può rivelarsi un importante aiuto per migliorare la salute cardiovascolare delle persone, aiutandone a gestire i tassi di colesterolo.

Lo studio è stato condotto analizzando 224 pazienti affetti da diabete di tipo 2, di età compresa tra i 45 e i 75 anni. I soggetti in questione, generalmente, non consumavano alcol, tanto che ad un gruppo di loro è stato esplicitamente richiesto di consumare un bicchiere di vino ogni sera, ovviamente nell’ambito di una dieta sana.

I risultati della ricerca hanno riportato che coloro che consumavano ogni sera un bicchiere di vino rosso si ritrovavano con un livello generale di grasso nel sangue tendenzialmente più basso, con la riduzione del colesterolo cattivo e un aumento del colesterolo buono.

Di conseguenza, questo cambiamento ha portato in loro ad una diminuzione dei rischi cardiovascolari. Inoltre, nei soggetti che metabolizzano l’alcol più lentamente, è stato osservato un maggiore controllo del livello degli zuccheri nel sangue, portando in generale anche ad una migliore qualità del sonno.

Si può dunque concludere che il vino rosso, soprattutto grazie ad alcune sue componenti non alcoliche come il resveratrolo, sia essenzialmente benefico per l’organismo.