Con l’arrivo dell’autunno, le case diventano un luogo di riparo perfetto per molti insetti fra cui le mosche che in questo periodo dell’anno possono trovare nelle case un riparo confortevole dal freddo e cibo a disposizione.

Le mosche in realtà possono diventare un fastidio in tutti i periodi dell’anno se la loro presenza è importante e sono attirate in casa sia dal cibo sia dal microclima mite.

Tuttavia, oltre che rappresentare una fonte di fastidio notevole per le persone e gli animali, le mosche rappresentano uno dei veicoli principali di trasferimento e diffusione di molti patogeni che albergano all’interno o si trovano sulla superficie del loro corpo.

Più frequentemente si tratta di batteri fecali a causa del fatto che le mosche hanno l’abitudine di nutrirsi degli escrementi e delle secrezioni corporee degli animali oltre che della materia organica e alimentare in putrefazione.

La mosca domestica è talmente feconda da arrivare a deporre, nel giro di pochi giorni, fino a 1000 uova. Queste vengono deposte su sostanze organiche in putrefazione che costituiranno il cibo per le larve.

Come liberarsi delle mosche in casa: pulire tutto

La parola d’ordine però è: niente panico! Se notate delle mosche in casa, la prima cosa da fare è pulire bene tutta l’abitazione, anche gli angoli più reconditi. È molto probabile, infatti, che non vi siate accorti di quella mela andata a male o di quel pezzo di prosciutto che vi è caduto tra un mobile e l’altro mentre mangiavate quel panino che vi siete fatti al volo tornando dalla palestra. Nelle case di campagna, invece, può anche succedere che ci sia la carcassa di un animale morto in un controsoffitto e non ve ne siete accorti.

L’utilizzo di insetticidi e di spray chimici può risultare pericoloso, quindi meglio ricorrere a rimedi naturali che rispettano l’ambiente e la nostra salute. Dal basilico, alla menta fino all’aceto, ecco tutti i metodi green per una casa libera dalle mosche.

Olio di eucalipto

Essenziale durante la stagione fredda per curare raffreddori e infiammazioni nasali, l’olio di eucalipto è un ottimo rimedio per allontanare le mosche e le zanzare da casa. Il tipico aroma forte e intenso, risulta sgradito agli insetti. Non dobbiamo fare altro che versarne qualche goccia nel diffusore, diluirlo con alcuni cucchiai d’acqua e avremo casa libera dagli insetti!

Pepe

Utilizzato per dare sprint e gusto ai piatti, il pepe è un ottimo rimedio naturale contro le mosche. L’odore intenso e forte della spezia, allontana gli insetti, per questo possiamo posizionarlo nei punti in cui possono entrare, come finestre e porte. Basta una ciotola sul davanzale con all’interno pepe nero in grani, dell’acqua e le mosche non supereranno la soglia di casa.

Menta e aceto

Gli odori intensi sono un ottimo modo per allontanare le mosche e la combinazione di aceto e menta non può essere da meno. L’insetticida naturale se spruzzato nei punti giusti terrà lontani gli insetti. Come? Basta preparare una miscela con mezzo litro d’aceto e un mazzo di menta fresca, mettere entrambi in un barattolo con coperchio e lasciare macerare per una settimana. Trascorso il tempo non resta che filtrare la miscela per eliminare i residui di menta e spruzzare l’insetticida in cucina, in bagno e in tutte quelle stanze in cui la presenza delle mosche è più intensa.

Basilico

La spezia perfetta per condire i piatti è un repellente naturale per le mosche. Una piantina oltre che abbellire casa, permette di creare una barriera invisibile contro gli insetti attirati dagli odori degli alimenti.

Agrumi e fiori di garofano

Gli agrumi regalano all’ambiente un odore di pulito e freschezza, mentre i chiodi di garofano oltre ad aromatizzare i brasati sono perfetti contro le mosche. La soluzione migliore è mettere i chiodi di garofano all’interno di limoni o arance tagliarle a fettine, disporle nelle ciotole e posizionarle nelle stanze più frequentate. Oltre a profumare l’ambiente allontaneranno gli insetti.

Insetticida fai da te

Per allontanare le mosche senza ricorrere agli insetticidi a base chimica possiamo scegliere quelli home made. La soluzione formata da mezzo litro di acqua e un cucchiaio di sapone liquido o detersivo può essere spruzzata sulla soglia delle finestre o della porta e le terrà lontane da casa.

Carta moschicida home made

Per chi è alla ricerca di una soluzione drastica conto le mosche, un rimedio è la carta moschicida fai da te. Meno pericolosa di quella commerciale perché priva di agenti chimici, ha la stessa efficacia.

Per avere il medesimo risultato dobbiamo preparare una miscela con un cucchiaio di acqua, 5 di zucchero e 2 miele. Mettiamo tutti gli ingredienti all’interno di un pentolino e con la fiamma bassa facciamo sciogliere lo zucchero e il miele. Una volta caramellato possiamo spegnere.

Mentre si intiepidisce possiamo tagliare il cartoncino a strisce e applicare lo spago per poterlo appendere. Una volta terminato con l’aiuto di un pennellino possiamo spalmare la miscela sul cartoncino e posizionarla nei punti in cui la presenza delle mosche è più intensa.