Cuore di bue, ciliegini, datterini, Sanmarzano, insalatari e via dicendo: di qualsiasi varietà siano, i pomodori sono il simbolo dell’estate. Anche se nei supermercati si trovano in ogni stagione, chi li coltiva nell’orto ha la possibilità di ottimizzare la produzione di questi preziosi ortaggi preparando squisite conserve.

Ci sono diversi modi per portare in tavola i pomodori autoprodotti anche in inverno: Vediamo allora come fare ad avere i pomodori sempre a portata di mano, per preparare gustosissime ricette.

Pomodori in acqua e sale (al naturale)

Procurati i barattoli di vetro a chiusura ermetica. Sistemali in una pentola capiente, separandoli con uno strofinaccio da cucina. Riempi con acqua fredda, quanto basta a ricoprirli e porta a bollore; successivamente abbassa la fiamma e fai cuocere per 30 minuti circa. Lascia raffreddare per poi metterli su un telo pulito a testa in giù. Fai attenzione: i barattoli di vetro, prima di essere riempiti, devono essere perfettamente asciutti.

A parte, lava bene i pomodorini, stendili su un telo e falli asciugare. Aiutandoti con uno stuzzicadenti fai 5 fori su ogni pomodorino, poi sistemali nei barattoli di vetro, esercitando una leggera pressione e lasciando un centimetro dal bordo. Intanto fai bollire acqua salata in quantità, per poter ricoprire tutti i pomodorini. La proporzione corretta tra acqua e sale deve essere è un cucchiaio di sale grosso per ogni litro di acqua. Riempi poi i barattoli di vetro ricoprendo tutti i pomodorini con l’acqua salata bollente.

Ora chiudi e fai intiepidire. Sistema i barattoli in una pentola capiente avvolgendoli con un canovaccio. Riempi con acqua fredda (quanto basta per ricoprirli) e porta a bollore; poi abbassa la fiamma e fai cuocere per 20 minuti. infine, fai raffreddare lasciando i barattoli nell’acqua.

Etichetta i barattoli, scrivendo mese e anno della loro produzione. I pomodori conservati in questo modo durano anche un anno.

Pomodori secchi

Ciliegini, Piccadilly o pomodori San Marzano sono le varietà di pomodori più adatte per essere conservate dopo essere state lasciate essiccare al sole. Lava quindi i tuoi pomodori e tagliali a metà o a quarti, se sono più grandi. Dai una spolverata di sale e poi disponili su una graticola. Lasciali all’aperto, al sole, per il periodo di 2 o 3 settimane.

Ricordati di girarli almeno una volta al giorno, in modo che si asciughino in modo omogeneo da entrambe le parti. Ricordati poi che durante la notte i pomodori vanno riposti in un luogo ventilato. Una volta essiccati, i pomodori si possono conservare per alcuni mesi in barattoli che siano chiusi ermeticamente.

I pomodori in freezer

pomodori si possono conservare  per circa 6 mesi anche in freezeer. Procurati dei sacchetti per alimenti o degli appositi contenitori e conserva i pomodori interi: in questo modo si conservano meglio.