CITRUS L’Orto Italiano tra i protagonisti di Milano Food City e Macfrut

CITRUS L’orto Italiano è tra i protagonisti di Milano Food City 2019, il più grande appuntamento dedicato al cibo e alla cultura alimentare che torna nel capoluogo lombardo a partire da oggi fino al 9 maggio. Un calendario di eventi diffusi in tutta la città, talk, percorsi, eventi, degustazioni e esperienze cultural-gastronomiche per raccontare ed educare al cibo e a una cultura alimentare sana e senza sprechi.

Il via alla manifestazione, stamattina alle 8.30 nel cortile di Palazzo Bovara (Circolo del Commercio), con un’inaugurazione conviviale – realizzata in collaborazione con Fondazione Umberto Veronesi e il supporto di APCI, Associazione Professionale Cuochi Italiani – dal titolo “Il buongiorno si vede dal mattino…”. Un vero e proprio showcooking a squadre, capitanate dal presidente Sangalli, dal sindaco Sala e dal presidente di Regione Lombardia Fontana, che si sono sfidate sul tema della colazione ideale. Un modo “ludico” per sensibilizzare ad un tema molto caro ai nutrizionisti e non solo: quello dei benefici che apporta la prima colazione sul nostro stato di salute e di benessere generale.

Insomma, “potere al cibo!”, quello corretto ovviamente. Tutti obbiettivi educativi sposati e promossi anche da CITRUS L’Orto Italiano, che sin dalla sua nascita cinque anni fa, si impegna a promuovere attraverso la distribuzione e la comunicazione, una cultura alimentare più attenta alla salute attraverso prodotti scelti e commercializzati per le loro caratteristiche qualitative/nutrizionali e di prevenzione a tavola. Primi su tutti, le tre tipologie naturali di limoni di Sicilia, re tra gli agrumi per le sue proprietà nutritive e preventive (come il limonene, molecola antitumorale contenuta nella sua buccia) ma spesso per disinformazione erroneamente sottovalutato. CITRUS, accanto e con il sostegno di Fondazione Umberto Veronesi, rappresenta, attraverso le sue molteplici iniziative, l’impegno a un’educazione alimentare consapevole e non è un caso se i suoi limoni e le sue arance – rigorosamente italiani e non trattati in superficie – sono stati tra gli ingredienti “promossi” di questa colazione.

Gli agrumi, per le loro molteplici proprietà, sono stati protagonisti della colazione buona e sana, preparata dalle squadre in gara per l’inaugurazione conviviale della Milano Food City, utilizzati in spremuta o direttamente nei piatti per marinare e donare un tocco di sapore in più a preparazioni dolci e salate.” – commenta Sonia Re, Direttore Generale di APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani, che per il secondo anno consecutivo collabora con Confcommercio alla realizzazione dell’inaugurazione conviviale.

Ma CITRUS L’Orto Italiano con Milano Food City non si ferma ed anzi, il prossimo 9 maggio, in occasione del Macfrut a Rimini, Marianna Palella, Founder e CEO dell’azienda, sarà tra i relatori, scelti come rappresentanti top player della produzione, chiamati a testimoniare la propria esperienza di valorizzazione nel workshop coordinato da SGMARKETING “Il valore della marca in ortofrutta per il consumatore finale. Vissuto, strategie e testimonianze.” – “In occasione dell’evento sul valore della marca in ortofrutta a Macfrut, abbiamo pensato di coinvolgere Citrus perché espressione della capacità di comunicare in maniera efficace ad una fascia di consumatori più dinamica e attenta al valore e ai valori della qualità. Un percorso di marca che ingaggia e contribuisce ad elevare il posizionamento percepito di prodotti ortofrutticoli dal vissuto commodity.”  – parole di Salvo Garipoli, responsabile dell’aria politiche di marca e trade marketing per SGMARKETING – Obiettivo dell’evento è quello di indagare il ruolo della marca nel comparto frutta e verdura per comprendere in che misura quest’ultima sia in grado di orientare il comportamento del consumatore finale.

Insomma, CITRUS è ancora giovane ma i risultati che sta ottenendo sono brillanti, essendo riuscito ad unire, facendone il punto di forza della sua Brand Philosopy, i concetti di filiera controllata, etica, attenzione al sociale ed educazione e sensibilizzazione in materia di sana alimentazione e prevenzione e valorizzazione del territorio italiano, il tutto in una “Marca” che è, in definitiva, una promessa fatta ai consumatori e lo rende quasi unico nel panorama ortofrutticolo italiano.


Altre Notizie