IT workshop at university..talk,speaking,speaks,spoken,speak,talking,chat,nattering,study,humans,human beings,people,folk,persons,human,human being,seminar,laptop,notebook,computers,computer,discussion,program,presentation,education,workshop,event,coaching,business dealings,deal,business transaction,business,bussiness,work,job,labor,profession,occupation,training,exercise,briefing,students,university,educational institution,educational establishment,institution of education,academy,meeting,institute,speaker,information technology,congress,symposium,teach,faculty,lecture room,lecture,task,tutor,instructor,explain,group,academic,practice,lesson,conference,laptops,informatic,informatics,exercising,school,pratice,meet,session,happening,team,participants,tutorial,counsel,programing,team building,white board

Sono circa 54mila candidati per quasi 3mila posti. Si tratta in gran parte di donne (il 73%) di età compresa tra i 30 e i 40 anni. Il 31% ha la laurea in giurisprudenza e moltissimi vengono dal Sud

La Fiera di Roma ospita per tre giorni, fino al 20 giugno, i circa 54 mila candidati a un posto da Navigator. Erano quasi 79mila, ma una prima selezione è stata fatta in base al voto di laurea. Ora solo uno su venti ce la farà. I posti in palio, per questa prima ondata di ‘tutor’ del reddito di cittadinanza saranno solo 2.980. Obiettivo: conquistare, fino al 30 aprile 2021, il compenso annuo di 27.388,76 euro lordi.

La sfida, per chi si è candidato, passa attraverso 100 domande a risposta multipla. Non solo cultura generale e quesiti psicoattitudinali, ma anche domande di logica e informatica, economia aziendale, politica e mercato del lavoro e, soprattutto, sul reddito di cittadinanza.

I candidati sono in gran parte donne (il 73%) e di età compresa tra i 30-40 anni. Il 31% ha la laurea in giurisprudenza e moltissimi vengono dal Sud. L’identikit è stato tracciato dal monitoraggio fatto da Anpal Servizi dal quale emerge che in termini assoluti i candidati di genere femminile ammessi al test risultano 39.528, dal sud arrivano in 29.193 per la gran parte da Campania (9.420), Sicilia (8.580) e Puglia (4.960), prevalentemente con lauree in giurisprudenza (16.953), psicologia (12.080) e scienze economico-aziendali (7.242), in una fascia d’età fino a 40 anni.

L’incarico di collaborazione ottenuto dal Navigator – spiega l’Anpal – ha durata fino al 30 aprile 2021 e un compenso lordo annuo pari a 27.338,76 euro oltre a 300 euro lordi mensili a titolo di rimborso forfettario delle spese di viaggio, vitto e alloggio sostenute per l’espletamento dell’incarico. “Il Navigator – ricorda la nota di Arpal –  sarà la figura centrale dell’assistenza tecnica fornita ai Centri per l’Impiego, selezionata e formata per supportarne i servizi e per integrarsi nel nuovo contesto caratterizzato dall’introduzione del Reddito di Cittadinanza”