Corovavirus, 8 Regioni verso il cambio di zona

221
Stazione Termini mascherine sui volti delle persone e treni in arrivo da Milano vuoti, causa la diffusione del virus. 8 marzo 2020ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Alla luce dell’ultimo monitoraggio settimana dell’Iss sull’andamento della pandemia di coronavirus in Italia, 8 Regioni e 1 Provincia autonomia potrebbero presto cambiare fascia di rischio. Come si legge su ‘La Repubblica’, infatti, Campania, Provincia di Bolzano, Valle d’Aosta e Toscana dovrebbero passare dalla “zona rossa” alla “zona arancione” (come già Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte) a partire dall’entrata in vigore della prossima ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, cioè probabilmente da domenica 6 dicembre 2020.

Non solo: sempre domenica 6 dicembre Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria dovrebbero passare dalla “zona arancione” alla “zona gialla” (come già Lazio, Liguria, Molise, Trento, Sardegna, Sicilia e Veneto). L’unica Regione a restare “zona rossa” dovrebbe essere, quindi, l’Abruzzo, che è entrata per ultima in questa fascia di rischio.

Nell’eventualità in cui si proseguisse col trend evidenziato nel monitoraggio Iss, venerdì 11 dicembre le Regioni e Province “gialle” potrebbero passare da 12 a 16. Particolare è la situazione del Molise, che ha un Rt (pari a 1,38) che la collocherebbe in “zona arancione”, ma in cui è presente un rischio ritenuto “moderato”, tale da inserirla in “zona gialla”.