Ecco tutti i consigli utili su come comportarsi in caso di terremoto, non solo durante e dopo ma anche prima.

Prima del terremoto

Informatevi sulla classificazione sismica del comune di residenza, sulle norme da adottare per le costruzioni e su quali sono le misure previste (e a chi fare riferimento) in caso di emergenza. Informatevi poi su dove si trovano e su come si chiudono i rubinetti di gas e acqua e gli interruttori della luce; tali impianti potrebbero subire danni durante il terremoto. Evitate di tenere oggetti pesanti su mensole e scaffali particolarmente alti.

Fissate al muro gli arredi più massicci, onde evitare che vi cadano addosso durante le scosse. Tenete in casa una cassetta di pronto soccorso, una torcia elettrica, una radio a pile e un estintore, e assicuratevi che ogni componente della famiglia sappia dove sono. A scuola o sul luogo di lavoro informatevi se è stato predisposto un piano d’emergenza.

Durante il terremoto

Nei luoghi chiusi cercate rifugio nel vano di una porta inserita in un muro portante o sotto una trave per proteggervi da eventuali crolli. In alternativa, riparatevi sotto un tavolo. È pericoloso invece stare vicino a mobili, oggetti pesanti e vetri.

Non precipitatevi verso le scale e non usate l’ascensore. In auto non sostate in prossimità di ponti, terreni franosi, rive di laghi o spiagge. All’aperto allontanatevi da impianti industriali, costruzioni e linee elettriche.

Evitate di andare in giro a curiosare e raggiungete le aree d’attesa previste dal piano di emergenza comunale. Evitate di usare il telefono e l’automobile per lasciare a disposizione dei soccorsi linee telefoniche e strade.

Dopo il terremoto

Assicuratevi dello stato di salute delle persone attorno a voi. Non cercate di muovere feriti gravi per non aggravare le loro condizioni. Uscite con prudenza indossando le scarpe per non ferirvi. Raggiungete uno spazio aperto, lontano da edifici e strutture pericolanti.