Tourists girls wearing face masks ar street. Happy travel of woman in sunny city centre. Women travel during coronavirus quarantine. Summer vacation. Chatuchak Weekend Market in Bangkok, Thailand

Come prevedibile sulla base dei numeri degli ultimi bollettini sull’emergenza Covid in Italia, nel nostro Paese sia l’indice Rt che l’incidenza dei casi sono in evidente aumento. Rispetto ai dati della scorsa settimana, in particolare, stando alla bozza del monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute riportata da ‘La Repubblica’, l’indice Rt è balzato a 1,26 (il 16 luglio era a 0,91, sette giorni prima era a 0,66).

Raddoppia l’incidenza dei casi: dai 19 casi su 100 mila abitanti di settimana scorsa, si è infatti passati a 40 casi ogni 100 mila abitanti.

Covid, l’indice Rt nelle Regioni d’Italia

L’indice Rt è sopra la soglia dell’1 in gran parte delle Regioni italiane. Sono 16, infatti, le Regioni e Province Autonome che presentano un Rt superiore a 1, con la Sardegna che registra addirittura un indice Rt pari a 2,24.

Le altre con Rt superiore a 1 sono: Abruzzo (1,27), Campania (1,26), Emilia Romagna (1,35), Friuli Venezia Giulia (1,24), Lazio (1,18), Liguria (1,45), Lombardia (1,34), Marche (1,46), Piemonte (1,27), Provincia di Bolzano (1,24), Provincia di Trento (1,04), Puglia (1,22), Sicilia (1,18), Toscana (1,43), Veneto (1,67)

Nella giornata di giovedì, il ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato la modifica dei parametri per il cambio di fascia di rischio delle Regioni: il nuovo parametro prevalente è il tasso di ospedalizzazione.