Covid, le Regioni che rischiano di diventare zona rossa da lunedì

182

Il mese di marzo si è aperto con 13 mila casi lunedì 1: poi 17 mila martedì 2 e quindi oltre 20 mila mercoledì 3. La paura è che, a causa delle varianti diffuse ormai in tutta Italia, ci si possa avvicinare nuovamente al picco dei 40 mila casi raggiunto in autunno. Anche l’attuale tasso di positività è in crescita: l’ultima rilevazione lo fotografa al 5,8%.

In alcune regioni la situazione è decisamente grave, basti pensare che Lombardia, Campania ed Emilia-Romagna contano, da sole, la metà dei casi a livello nazionale. L’altro grande problema è che la variante inglese colpisce anche i bambini. Il timore è che il nuovo Dpcm, che entrerà in vigore sabato 6 marzo, non basti a contenere l’onda d’urto: ecco perché alcune Regioni potrebbero diventare rosse dalla prossima settimana.

Covid, le Regioni che rischiano di diventare rosse da lunedì

Il Ministero della Salute si attende un peggioramento dei dati, lo ha dichiarato a più riprese lo stesso Roberto Speranza negli ultimi giorni.

Nel monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità di venerdì 5 marzo l’Rt nazionale supererà sicuramente la soglia dell’1, e le ordinanze del ministro faranno scattare l’arancione in altre regioni e forse anche il rosso se, come è prevedibile, alcune andranno oltre l’1,25. Ecco quelle che potrebbero essere rosse da lunedì:

  • Molise (già rossa);
  • Basilicata (già rossa);
  • EmiliaRomagna;
  • Campania;
  • Abruzzo;
  • Lombardia;
  • Piemonte;
  • Toscana.

La decisione dovrebbe arrivare proprio entro la serata di venerdì 5 marzo. Diversi governatori sembrerebbero comunque propensi ad accettare il passaggio nella zona più alta di rischio, come scritto su Facebook dal governatore dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini: “A differenza di quanto avveniva un mese fa, le limitazioni da zona arancione non sono più sufficienti a piegare la curva dei contagi”.

Covid, le Regioni che rischiano di diventare arancioni

Ci sono poi altre Regioni che potrebbero ritrovarsi in arancione la prossima settimana. Si tratta di:

  • Marche (già arancione);
  • Provincia Autonoma di Bolzano (già arancione);
  • Provincia autonoma di Trento (già arancione);
  • Umbria (già arancione);
  • Calabria;
  • FriuliVenezia Giulia;
  • Veneto;
  • Lazio;
  • Puglia.

Potrebbero quindi restare in giallo solamente:

  • Valle d’Aosta;
  • Liguria;
  • Sicilia

Bianca solo la Sardegna.