Covid, nuove regole per i vaccinati: incontri senza distanza e mascherina

Tutti coloro che si sono sottoposti alla vaccinazione, si potranno incontrare tra di loro senza rispettare le distanze e senza indossare la mascherina, quindi non saranno obbligatorie le misure di sicurezza che tutti abbiamo imparato a rispettare in tempo di pandemia. L’indicazione arriva direttamente dal Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc).

La regola è contenuta nella nuova guida pubblicata per adeguare l’uso degli interventi non farmaceutici contro il Covid sulla base della valutazione del rischio, per le persone completamente vaccinate, di contrarre l’infezione e sviluppare malattia grave. Ne dà notizia l’Adnkronos.

Incontrarsi senza mascherina e a poca distanza sarà dunque possibile per tutte le persone, in Europa, che si sono già sottoposte alla prima e alla seconda dose del vaccino anti Covid ma solo se si incontrano da sole. La mascherina, infatti, andrà comunque indossata nei luoghi pubblici o affollati o in una zona ad alta diffusione di varianti.

Cosa succede se una persona vaccinata ne incontra una non vaccinata

Se una persona completamente vaccinata giovane o di mezza età ne incontra una non vaccinata, si legge ancora nelle regole diffuse dal Centro europeo per il controllo delle malattie, può abbandonare mascherina e distanzase nessuno dei presenti ha un fattore di rischio per la malattia grave.

Il commento del direttore Ecdc: i motivi delle nuove raccomandazioni

Andrea Ammon, numero uno dell’Ecdc, ha commentato così la novità: “Con l’avanzare delle vaccinazioni, è incoraggiante avere raccomandazioni basate sull’evidenza che l’immunizzazione può lentamente consentire il rilassamento degli interventi non farmaceutici come l’uso di maschere e il distanziamento fisico”.

“Mentre il rilassamento delle misure di protezione deve essere fatto gradualmente e sulla base di attente valutazioni dei rischi coinvolti, siamo fiduciosi che una maggiore copertura vaccinale avrà un impatto positivo e diretto sul ritorno a una vita normale”, ha concluso il direttore dell’Ecdc.

I vaccinati saranno altamente protetti dallo sviluppo di malattia grave ma che i vaccini non sono efficaci al 100%. Ci sarà sempre un numero di persone che seppur vaccinate si ammalerà in modo leggero o asintomatico (proprio come accade con il vaccino dell’influenza) e quindi manterranno la capacità di infettare gli altri.

Per questo, è preferibile che anche le persone vaccinate continuino a adottare tutte le precauzioni: indossare le mascherine e mantenere il distanziamento fisico ogni volta che si trovano vicino a persone non vaccinate.