Covid, Rasi: “Situazione molto brutta”. Quando arriverà il picco

29

Guido Rasi, docente di Microbiologia all’Università Tor Vergata di Roma, ha commentato l’attuale situazione legata all’emergenza Covid in Italia ad ‘Agorà’ su Rai Tre: “Quando ci sono tanti focolai, ognuno produce a raggio nuovi contagi. La situazione mi sembra molto brutta, d’altronde non ho visto misure strutturali per aiutare gli italiani a cambiare comportamento. Non ci sono le misure strutturali nei punti nevralgici, che sono la scuola e i trasporti”.

A proposito dell’ultimo DPCM, l’esperto ha detto: “Il Dpcm insegue la pandemia. Se adesso seguiranno misure strutturali probabilmente i prossimi Dpcm potranno essere adattati”. Interpellato sul picco delle infezioni in Italia e sull’ipotesi che questo possa verificarsi nelle prossime settimane, Rasi ha poi risposto: “È verosimile“.

Bollettino Covid: la situazione in Italia

Il bollettino Covid di mercoledì 3 marzo ha registrato 20.884 nuovi casi su 358.884 tamponi effettuati, con un tasso di positività pari al 5,8%. I nuovi decessi sono 347.