La curva dei contagi di Covid-19 in Italia è in crescita, seppur a un ritmo contenuto grazie agli effetti dei vaccini somministrati (attualmente sono 35.128.774 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale). Fortunatamente, anche le conseguenze della malattia sono mitigate per coloro che si sono immunizzati, con un’ampia percentuale di non vaccinati tra i pazienti in terapia intensiva.

Covid, Zangrillo contro la “campagna del terrore”

Per questo motivo, il dottor Alberto Zangrillo, responsabile di anestesia e rianimazione al San Raffaele, è fermamente convinto che la narrazione dei media sul Covid debba cambiare. In un’intervista del Corriere della Sera, il medico ha definito “inutili e dannosi i bollettini quotidiani con i dati sui contagi”.

Questo perché il costante focus sul Covid distoglie l’attenzione da altre situazioni, dai “veri problemi”, ovvero “gli oncologici, i cardiopatici, chi ha malattie neurologiche e patologie croniche“. Per Zangrillo “sono malati dimenticati, con situazioni che si stanno riacutizzando e che rischiano di aggravarsi in modo irrimediabile”.

La proposta di Zangrillo per i “malati dimenticati”

Allo scopo di mettere fine alla “devastante campagna del terrore”, Zangrillo ha quindi lanciato una proposta: “Una cabina di regia governativa che, nel rispetto dell’autonomia delle Regioni, fissi obiettivi e metta risorse per tornare a seguire chi sta davvero male. In agenda, poi, bisogna tornare a mettere il tema della prevenzione che nel breve periodo porta a spendere, ma che sul lungo fa risparmiare il servizio sanitario e dà qualità di vita”.

La situazione in Sicilia e Sardegna: “Dopo agosto tornerà alla normalità”

Sull’attuale situazione pandemica in Italia, Zangrillo ha inoltre avanzato un’ipotesi sulle compromesse situazioni di Sicilia e Sardegna, dove le soglie di occupazione di posti letto in ospedale sono in aumento e spingono le due isole verso la zona gialla: “È evidente che lì la situazione è così perché ai problemi degli abitanti si sommano quelli dei turisti. Ma da fine agosto tutto tornerà nella normalità”, ha detto il medico.