Da domenica, l’aria polare scenderà dal Mare del Nord e porterà la neve nelle zone dell’Appennino. Sono previsti anche venti di maestrale.

Tra 48 ore l’inverno entrerà in Italia, portando con sé una settimana di forte maltempo. Sono previste forti nevicate nelle regioni montuose del Paese; sulla costa orientale potrebbero verificarsi anche forti piogge e forti venti.

Sabato prevarrà invece il sole nell’attesa di un brusco cambiamento.

Domenica 15 gennaio, rovesci di pioggia si svilupperanno al Nord-Ovest e si estenderanno a Toscana e Lazio. Nella seconda metà della giornata, il peggioramento interesserà anche l’Italia nord-orientale con nevicate al di sopra dei 500 metri sulle cime alpine.

Sugli Appennini, la quota neve diminuirà significativamente nella nuova settimana. Potrebbe essere una settimana movimentata: c’è una tendenza alle piogge per il Triveneto e la Toscana, oltre che per la Calabria.

Da martedì a giovedì il maltempo peggiorerà in gran parte dell’Italia con piogge diffuse nel Lazio, in Campania e in Calabria.

La quota neve per tutte queste regioni è prevista alta – al di sopra dei 500-600 metri potremmo trovare fiocchi dalle Alpi e dalla Sicilia, ma al Nord e in Toscana toccherà le zone pianeggianti.