La dieta anticellulite è un regime alimentare che permette di combattere tutti i liquidi in eccesso nel nostro corpo, ma se nello specifico vogliamo contrastare la ritenzione idrica, una dieta mirata esiste ed è efficace anche contro l’adipe in eccesso in generale.

Il noioso problema della buccia d’arancia affligge moltissime donne, associato ad un senso di gonfiore. La causa è da ricercare proprio nell’accumulo di liquidi nel corpo, e in particolar modo negli spazi interstiziali tra le cellule.

Sgonfiare e drenare non è sempre facile ma con gli alimenti giusti e la corretta idratazione è possibile organizzare una valida alimentazione per eliminare la cellulite.

Vediamo insieme come.

Via libera agli alimenti ricchi di fibre, come cereali, frutta, verdura e legumi secchi. Attenzione al sale: per apportare gusto ai piatti meglio ricorrere alle erbe aromatiche. Esistono poi tutta una serie di alimenti che favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso. L’ananas, ricco di potassio, contrasta l’azione del sodio, il nemico numero 1 per la salute delle gambe. Inoltre, possiede enzimi speciali che agiscono contro la ritenzione.

La banana, anch’essa ricca di potassio, contiene fibre idrosolubili (come pectine e zolfo) che favoriscono la depurazione. I cetrioli, grazie all’elevato contenuto d’acqua, aiutano ad eliminare tossine e liquidi in eccesso.

La cipolla, particolarmente ricca di sali minerali e vitamine, grazie ai suoi flavonoidi svolge un’azione diuretica. Arance, limoni e pompelmo, pieni di vitamina C, proteggono i capillari, più a rischio di rottura in presenza di cellulite. Anche i pomodori contengono vitamina C e potassio, oltre agli antociani, sostanze che rendono i tessuti dei capillari più sani e compatti.

Fragole, lamponi, mirtilli, ribes sono ricchi di bioflavonoidi, acido salicilico e vitamina C, che contribuiscono a mantenere in salute i capillari e svolgono un’importante azione diuretica. Il kiwi è in assoluto il frutto più ricco di vitamina C: come gli agrumi, contribuisce a rafforzare i vasi sanguigni. Melone e anguria hanno spiccate proprietà idrofobe, cioè nemiche della ritenzione.Pesche ed albicocche, per via del potassio contenuto, stimolano la diuresi, contrastando la cellulite.

Ovviamente anche l’acqua è di notevole importanza: si consiglia di berne almeno 1,5-2 litri al giorno, anche attraverso l’assunzione di tisane e decotti.

A proposito, prendete nota: erbe come betulla, tarassaco, centella asiatica e ippocastano e meliloto sono l’ideale per contrastare il ristagno dei liquidi.