La pelle è il primo organo sul quale l’invecchiamento appare visibilmente. Spesso sentiamo parlare di cura della pelle anti-invecchiamento a base di collagene, senza sapere esattamente cosa significa collagene. Che si tratti di combattere le rughe, la perdita di elasticità o le macchie, il collagene fa parte del ritardo dell’invecchiamento della pelle.

Ma scopriamo cos’è il collagene?

Il collagene appartiene al gruppo delle proteine strutturali composte da acidi animati. È abbondantemente e naturalmente presente nel corpo e ha una doppia funzione. Il primo è definito nella fissazione del calcio sulle ossa, che ha l’effetto di preservarle. Il secondo è la rigenerazione del tessuto epidermico, che aiuta a mantenere l’elasticità della pelle.

La natura è piena di ricche risorse di collagene che possiamo usare a nostro vantaggio per combattere i segni dell’invecchiamento. Infatti, questa proteina esiste naturalmente nella fauna e nella flora, in particolare in vari alimenti le cui proprietà favoriscono la sua produzione.

Quali alimenti sono ricchi di collagene?

Oltre ai trattamenti anti-invecchiamento a base di collagene, gli effetti del tempo possono essere rallentati anche mangiando alcuni alimenti che ne promuovono la produzione.

Infatti, una dieta ricca di zolfo, alimenti ricchi di vitamina A, C, E e zinco, partecipano alla rigenerazione della pelle aumentando la produzione effettiva di collagene. Così, gli agrumi, le verdure, le carni e gli oli contengono proprietà che aiutano a ridurre i danni causati dall’ossidazione alla pelle, e quindi a mantenere l’elasticità e la morbidezza di cui ha bisogno.

Il potere cosmetico della soia

Per aumentare i livelli di acido ialuronico un aiuto ti viene da quegli alimenti che contengono genisteina, una sostaza particolarmente utile alle donne che, con il diminuire degli ormoni femminili dopo i 50 anni, vedono le rughe farsi più profonde. La trovi in abbondanza nel tofu, ricavato dalla soia, che puoi aggiungere alle insalate o far saltare in padella, dopo averlo marinato con aromi, olio extravergine di oliva e limone, per dargli sapore.

La genisteina è presente anche nelle fave e nei lupini, che oggi si possono acquistare al naturale oppure come crocchette veg già pronte.

Anche il brodo è antirughe

Di recente il brodo ha vissuto una grande popolarità, legata alla sua capacità di far perdere peso. In più il brodo, fatto alla maniera tradizionale, ovvero facendo bollire la carne con l’osso (di pollo o di manzo), ma anche il brodo di pesce è anche capace di rifornirti di acido ialuronico e collagene. Nel brodo si trovano disciolti tutti gli aminoacidi che servono per dare struttura alla pelle, associati ad acqua e sali minerali in abbondanza.

Per preparare in casa, ad esempio, quello di pollo (fatto con un pollo da un chilo, due litri di acqua, sedano, cipolle, carote, due spicchi d’aglio e aromi) sono necessari circa 50 minuti. Anche quando si prepara il tradizionale lesso di manzo, si ottiene un brodo che è un ottimo antiage alimentare.