Prima di andare a dormire ricordarsi di chiudere le persiane, tirare le tende, spegnere le luci, oppure coprirsi gli occhi con una maschera. Fare di tutto, insomma, per assicurarsi di restare al buio.

Se siete tra coloro che dormono con la luce accesa, dovreste smettere: esporsi anche a piccole quantità di luce durante il sonno provoca non solo disturbi nel riposo, ma aumenta anche il rischio di soffrire di malattie come obesità e ipertensione.

I rischi di diabete, obesità e ipertensione

L’esposizione a qualsiasi luce durante il sonno è correlata a una più alta prevalenza di diabete, obesità e ipertensione nelle persone più anziane, sia uomini che donne. A soffrire dei problemi legati all’esposizione alla luce durante il sonno, però, sono anche i giovani: uno studio pubblicato sempre quest’anno dal team della dottoressa Zee ha mostrato che aumenta il livello di zucchero nel sangue e la frequenza cardiaca.

I consigli per evitare la luce durante il sonno

Esistono, per fortuna, alcuni accorgimenti che si possono prendere a qualsiasi età per evitare di esporsi alla luce durante il sonno. In primo luogo, è bene posizionare il letto il più lontano possibile dalle finestre, oppure usare tende che bloccano la luce. Inoltre è bene non ricaricare i computer o i telefoni in camera, perché la luce blu altera la produzione di melatonina e può interferire con il sonno. Infine, se non è possibile in alcun modo evitare di esporsi alla luce, è bene provare a usare una maschera per il sonno che copra gli occhi.