La mela è ricca di sostanze antiossidanti, antinvecchiamento che prevengono il rischio di tumori, può essere consumata in caso di diabete e colesterolo alto.

Il colesterolo è il nemico numero uno delle nostre arterie. Per tenerlo sotto controllo spesso siamo costretti a rinunciare a molti cibi e, nonostante tutto, ciò non basta.

Ma in che modo possiamo controllarne il livello in maniera del tutto naturale? Secondo uno studio condotto di ricercatori della “The Florida State University“, il segreto sarebbe racchiuso in una mela. Assumerla regolarmente ridurrebbe i livelli di colesterolo “cattivo” del 23%.

Il segreto in due sostanze di cui le mele sono ricche

L’effetto benefico delle mele sembrerebbe essere dovuto alla presenza di alcuni particolari sostanze come la pectina e i polifenoli. Diversi studi hanno infatti identificato che esse sono in grado di aumentare il metabolismo dei lipidi e di ridurre la produzione di molecole infiammatorie.

Come dichiara il dottor Arjmandi, uno dei principali autori dell’analisi, “non mi sarei mai aspettato un risultato del genere. Assumendo una quantità ragionevole di mela al giorno, non solo siamo riusciti ad abbassare il colesterolo cattivo, ma anche i livelli di quello buono, ovvero l’HDL, sono aumentati di circa il 4%”.

Forse non tutti sanno che la mela fa bene anche…

La mela è indicata in caso di gastroenterite, diarrea, calcoli biliari, diete dimagranti; può essere consumata in caso di diabete. A differenza di altri frutti, non favorisce le fermentazioni intestinali.