Due vigili di Roma fanno sesso nell’auto di servizio ma dimenticano la radio accesa

98

Due vigili urbani di Roma sono finiti al centro di un’inchiesta per aver fatto sesso nell’auto di servizio durante il turno di notte. La coppia, lui di circa 50 anni e lei di circa 40 in forze al XV gruppo (zona Cassia), era stata assegnata al pattugliamento del campo rom in via di Tor di Quinto. Arrivati sul posto, i due si sono però dimenticati del lavoro e si sono lasciati andare a una notte di passione, commettendo un grave errore.

Peccato però che i due focosi vigili hanno commesso un grave errore: hanno dimenticato la radio accesa che ha così registrato tutto quello che stava accadendo in quei momenti. Così le bollenti effusioni, comprese parole infuocate, che si sono scambiati i due vigili nell’intimità sono finite dritte nelle orecchie dei colleghi che hanno potuto ascoltare tutto. Tra chi ha sentito direttamente le conversazioni dei due c’era anche il comandante generale della polizia municipale di Roma che ha immediatamente deciso l’apertura di un’inchiesta.