Ecco 10 consigli pratici contro la sciatica

179

Se vi capita di sentire dolore dalla parte bassa della schiena fino al piede potrebbe trattarsi di sciatica. Il nervo sciatico è, infatti, il più lungo del corpo e spesso quello che se è irritato causa più fastidio. Tra gli altri sintomi, potreste avvertire una sensazione di debolezza e intorpidimento o formicolio alla gamba e al piede colpiti. Ecco 10 consigli pratici per trattare questa zona correttamente.

  1. Il gatto che si stira – La posizione è a quattro zampe sul pavimento con le mani direttamente sotto le spalle e le ginocchia sotto i fianchi. Inspirate e sollevate la testa e spingete la pancia verso il pavimento. Espirare e abbassare la testa si inarca la schiena verso il soffitto. Da ripetere 15-20 volte. Permette di migliorare la flessibilità della colonna vertebrale.
  2. Allungamento del tendine del ginocchio – Seduti sul pavimento con la gamba destra distesa davanti a voi e la gamba sinistra piegata con la pianta del piede sinistro posizionata contro la parte interna della coscia destra. Allungare le braccia verso il piede destro piegandosi il più possibile senza farsi del male. Da ripetere 3 volte per entrambe le gambe. Allevierà il dolore causato dalla sciatica
  3. L’esercizio del cane da caccia – Posizionarsi a quattro zampe con le mani direttamente sotto le spalle e le ginocchia sotto i fianchi. Schiena e bacino saldi, stendere il braccio destro in avanti e indietro la gamba sinistra. Ripetere 10-15 volte. Serve per mantenere la giusta postura e rafforzare i glutei
  4. Posizione della farfalla – Seduti in posizione verticale con le ginocchia piegate con le piante dei piedi che si toccano. Posizionare i palmi delle mani sui piedi e chinarsi verso il basso. Durante la spinta avvicinate il più possibile il petto alle gambe. È un buon modo per allungare i muscoli dei glutei.
  5. Immergere i piedi nell’aceto – Circa un’ora prima di andare a letto riempire una bacinella con acqua tiepida, circa mezzo litro di aceto di mele e una tazza di sale. Mescolare il tutto e immergere i piedi per 15 minuti. Ripetere la procedura 3-4 volte a settimana favorisce la diminuzione del dolore grazie alle proprietà antinfiammatorie dell’aceto di mele.
  6. Caldo e freddo – Gli impacchi di ghiaccio e il calore sono utilizzati per alleviare il dolore causato da un nervo infiammato. In entrambi i casi, l’applicazione deve durare circa 15-20 minuti e, se necessario, deve essere ripetuta ogni 2 ore.
  7. Massaggio del punto di Trigger – Il nervo sciatico è situato sotto il muscolo piriforme che si trova sotto i glutei. Quando il piriforme si stringe, il nervo sciatico viene irritato e provoca formicolio e intorpidimento alla gamba. Massaggiare la zona interessata può essere una soluzione.
  8. Attività fisica – Cercare di camminare almeno per un paio d’ore la settimana o, in alternativa, trovare uno sport adeguato e che piaccia per sconfiggere la pigrizia.
  9. Posizione corretta – Mentre si sta seduti ricordarsi di tenere i piedi ben saldi a terra e scegliere una sedia con un buon supporto per la parte bassa della schiena, braccioli e una base girevole. Potete anche alzare leggermente le gambe usando un libro o una piccola scatola per ridurre la pressione sulla colonna vertebrale.
  10. La giusta posizione di riposo – Non c’è posizione migliore per dormire del rimanere sdraiati sulla schiena tenendo le ginocchia sollevate sopra un cuscino, in questo modo anche il sonno vi aiuterà contro la sciatica.

Rimedi naturali contro la sciatalgia

Per alleviare la sintomatologia dolorosa è utile applicare localmente pomate a base di Arnica montana o Artiglio del diavolo, due piante dotate di un’azione anti-infiammatoria e analgesica specifica per il sistema muscolo-scheletrico. Per rafforzarne l’azione e accelerare la guarigione possiamo assumere contemporaneamente gli estratti di Artiglio del diavolo per via orale, sotto forma di compresse o capsule di estratto secco o in tintura madre, nella dose consigliata dal medico di fiducia. Ottimo analgesico e anti-infiammatorio naturale è anche il Ribes nigrum, da utilizzare in sostituzione dei FANS e dei farmaci a base di cortisone, nella dose di 30 gocce in mezzo bicchiere d’acqua minerale, due volte al giorno, lontano dai pasti.

Un buon modo per ridurre il livello di infiammazione è bere tisane a base di radice di zenzero fresco, una radice dal potente effetto anti-dolorifico naturale, oppure pure bere infusi caldi di erbe antinfiammatorie e sedative come la Camomilla romana.