Il diabete è una malattia in cui c’è aumento nel sangue dei livelli di glucosio (zucchero; la glicemia) per un deficit della quantità e, spesso, nell’efficacia biologica dell’insulina, l’ormone che controlla la glicemia nel sangue e che viene prodotto dal pancreas: A soffrirne solo in Italia sono 3 milioni e molti non sanno di esserne affetti.

Accanto ai rimedi farmacologici fondamentali, un approccio del tutto naturale per regolarizzare la funzione del pancreas è rappresentato dall’assunzione dell’estratto di mora di gelso.

Estratti della Mora di gelso, normalizzano i livelli di glucosio

Gli estratti di Morus alba (mora di gelso) sarebbero un coadiuvante naturale nella cura del diabete di tipo 2 e sono capaci di ridurre l’appetito stabilizzando così il peso corporeo. In particolare il merito è del miglitolo, una molecola contenuta in grandi quantità nel frutto del gelso. Questa sostanza è capace di inibire degli enzimi, le glucosidasi, che normalmente servono per assorbire il glucosio. Così facendo la quantità di zucchero assorbito risulta minore e la glicemia può rimanere costante.

Vitamine e minerali

Come tutta la frutta fresca, anche le more di gelso sono ricche di vitamine, in particolare vitamina C, sali minerali e molecole dall’azione antiossidante e antinfiammatoria. Nello specifico, in cento grammi di more di gelso nero troviamo:

  • 0,101 mg di vitamina B2 (riboflavina)
  • 0,620 mg di vitamina B3 (niacina)
  • 0,050 mg di vitamina B6 (piridossina)
  • 6 µg di folati
  • 36,4 mg di vitamina C
  • 25 UI di vitamina A
  • 7,8 µg di vitamina K
  • 194 mg di potassio
  • 39 mg di calcio
  • 18 mg di magnesio
  • 10 mg di sodio
  • 1,85 mg di ferro
  • 0,12 mg di zinco
  • 60 µg di rame
  • 0,6 µg di selenio

Il merito è dei suoi antiossidanti

Anche se non si è affetti da disturbi specifici, l’estratto di gelso è estremamente utile come terapia preventiva nei confronti di svariati disturbi: la sua azione protettiva è dovuta al suo ricco contenuto di antiossidanti che, proteggendoli dall’invecchiamento, preserva l’integrità dei tessuti, liberandoli da scorie e radicali liberi.

Combatte l’ipertensione

Tra le tante virtù possedute dalla mora di gelso, di particolare importanza è quella anti ipertensiva. Ciò è dovuto alla presenza dei flavonoidi che, attraverso la loro potente attività antiossidante, contribuiscono a mantenere pulite le arterie grazie all’incremento del colesterolo buono (HDL).

La Mora di gelso, è un anticolesterolo

All’interno della mora sono contenuti i fitosteroli, molecole di origine vegetale che diminuiscono l’assorbimento di colesterolo a livello intestinale contribuendo a ridurre di circa il 15% la quantità del pericoloso grasso circolante nel sangue.