Il lago di Como ha invaso le strade della città, il lungolago e piazza Cavour, in seguito alle abbondanti piogge cadute negli ultimi due giorni sul Comasco e su tutto il bacino dell’Adda, a partire dalla Valtellina.

Alle ore 9 di giovedì 5 agosto il livello del Lario era di 134 centimetri. Nelle precedenti 6 ore è cresciuto di quasi 20 centimetri e si prevede continuerà a salire, nonostante sia tornato il sole. A causa dell’esondazione del lago di Como il traffico è stato deviato sulle strade interne. Venerdì 6 agosto è prevista la ripresa del cantiere sulla A9 che dirotterà sulla viabilità ordinaria il traffico pesante dal Nord Europa.

Durante la notte tra mercoledì e giovedì ci sono stati decine di interventi dei Vigili del Fuoco per far fronte ad allagamenti e straripamenti di corsi d’acqua. Per consentire gli interventi di messa in sicurezza dopo le frane dei giorni scorsi, è chiusa fino alle 20 la statale Regina all’altezza di Colonno.