L’acquario cilindrico più grande del mondo, l’AquaDom di Berlino, è esploso causando la fuoriuscita di enormi quantità d’acqua, intorno al milione di litri. I circa 1.500 pesci al suo interno sarebbero in gran parte morti, secondo alcuni testimoni, mentre due persone sono rimaste ferite, stando a quanto riportato da Bild che cita un comunicato della polizia.

L’esplosione si sarebbe verificata durante la notte per cause tuttora ignote. Si pensa che a causare il cedimento della struttura sia stata l’usura dei materiali, ma gli accertamenti sono ancora in corso.

La zona è stata transennata e la hall dell’Hotel Radisson Blu, di fronte ad Alexanderplatz, è stata invasa dall’acqua.

feriti dalle schegge di vetro sarebbero due, ma il bilancio sarebbe potuto essere decisamente più grave se l’esplosione fosse avvenuta durante l’orario di apertura dell’AquaDom.

Coi suoi 16 metri di altezza e 11,5 metri di diametro, l’acquario, che era stato rimodernizzato nel 2020, conteneva circa 1.500 esemplari di pesci appartenenti a 100 specie diverse.