Euro 2020: Azzurri in campo a Wembley alle 21

Euro 2020 entra nel vivo con l’inizio della fase ad eliminazione diretta, quella in cui quanto fatto nella prima parte del torneo non conta quasi più nulla. Quasi perché delle tre partite del girone stravinte contro Turchia, Svizzera e Galles c’è traccia solo nel primo posto del girone che ha permesso l’incrocio agli ottavi con una seconda, l’Austria, ma la parte del tabellone che si sono guadagnati gli Azzurri non è certo la più facile, senza contare che dopo tre partite a Roma è arrivato il momento di cambiare scenario.

L’ottavo di finale si giocherà a Wembley alle ore 21. Italia super favorita, ma guai a rilassarsi, nonostante quella di Mancini sia stata la più convincente a livello di gioco tra tutte le big durante la fase a gironi.

L’Austria del ct tedesco di origini italiane Marco Foda (madre di Venezia), alla prima volta assoluta agli ottavi di un Europeo, sembra la classica vittima sacrificale, ma è una formazione fisica, solida e aggressiva, composta da giocatori giovani e qualitativi, come Christoph Baumgartner, l’eroe della sfida decisiva del girone contro l’Ucraina, e da elementi esperti e dal certificato valore internazionale come Marcel Sabitzer, Marko Arnautovic e soprattutto capitan David Alaba.

Nella partita più delicata della gestione Mancini gli Azzurri dovranno dimostrarsi più forti delle pressioni e pronti a far valere il proprio superiore tasso tecnico.

Le due squadre si affrontano per la prima volta nella fase finale di un Europeo, sono invece quattro i precedenti al Mondiale, con l’Italia sempre vittoriosa, nella semifinale dell’edizione 1934, poi vinta, nel 1978, nel 1990 e nel 1998.

Pochi dubbi sulle formazioni. Mancini ripropone i titolari dopo il turnover contro il Galles e recupera Marco Verratti, in campo dall’inizio a scapito di Manuel Locatelli, mentre Acerbi sarà ancora il vice Chiellini.

Nell’Austria conferma per il 4-2-3-1 tipo che ha avuto la meglio sull’Ucraina.

Italia-Austria, probabili formazioni

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Berardi, Immobile, Insigne. Ct.: R. Mancini.

AUSTRIA (4-2-3-1): Bachmann; Lainer, Dragovic, Hinteregger, Alaba; X. Schlager, Grillitsch; Laimer, Sabitzer, Baumgartner; Arnautovic. Ct.: M. Foda.