La farina è uno di quei prodotti che non possono mai mancare nelle nostre cucine: non a caso, si tratta di un alimento conosciuto e utilizzato sin dai tempi più antichi. Del resto, la farina è decisamente sfruttabile in tantissimi modi: tutti i tipi di farina, infatti, possono essere utilizzati per preparare tantissimi piatti, che vanno dalla pasta al pane, dalla pizza ai dolci.

La farina, però, è davvero molto delicata, al punto che, se non viene correttamente conservata, può subire delle alterazioni che finiscono per renderla del tutto inutilizzabile. Queste alterazioni non sono solo dovute alle cattive condizioni ambientali in cui la farina viene conservata, ma anche ad agenti esterni, come insetti e farfalline.

Come evitare la formazione di insetti e farfalline

In pochi sanno che la farina andrebbe messa immediatamente nel congelatore per almeno un paio di giorni prima di poterla usare: sembra strano, ma il motivo è piuttosto importante e quando si parla di salute è bene prendere tutte le precauzioni del caso.

Ebbene, come può capitare nella pasta lasciata aperta o conservata con superficialità, anche nella farina possiamo trovare dei minuscoli acari o insetti: questi in genere prolificano in ambienti caldi, umidi e poco luminosi, dunque le confezioni di pasta, riso e farina – che tendenzialmente riponiamo al buio in dispensa – rappresentano l’ambiente ideale per crescere e svilupparsi.

Se troviamo le farfalline nella confezione della pasta aperta da mesi non ci resta che gettare tutto, ma con la farina è diverso: metterla nel congelatore per circa due giorni prima di usarla, infatti, garantisce la morte di ogni possibile piccolo insetto per via delle temperature rigide.

Un altro rimedio efficace per prevenire la formazione di insetti e farfalline è quello di utilizzare degli oli essenziali: questi animaletti, infatti, trovano particolarmente fastidiose determinate essenze. Puoi allora inserire nelle dispense della tua cucina dei batuffoli di cotone o dei piccoli ritagli di stoffa imbevuti di oli essenziali: i più consigliati a questo scopo sono quelli di lavanda, di eucalipto, di neem e di melaleuca.

Infine, un altro utile rimedio per evitare che farfalline e piccoli insetti si aggirino attorno alla tua farina è quello di posizionare vicino a quest’ultima delle bucce di arancia assieme ad alcuni chiodi di garofano. Questo frutto e questa spezia, infatti, risultano essere particolarmente efficaci per allontanare gli insetti da ogni tipo di farina, a patto, però, che tu ti ricordi di sostituirli frequentemente: l’ideale sarebbe almeno una o due volte a settimana.