La macchina del Festival di Sanremo 2023 è in piena attività e la città ligure si prepara a ospitare uno degli eventi più importanti dell’anno.

Amadeus, direttore artistico e conduttore della kermesse canora (Amadeus sta pian piano svelando il team di lavoro che animerà l’edizione numero 73 del Festival della canzone italiana).

Gianni Morandi – che, come conduttore dello show di Al Bano e Massimo Ranieri insieme a loro, fa parte di un trio come il loro – si è già ufficialmente arruolato per il servizio militare. Sarà sostituito da Chiara Ferragni per la serata di apertura e da Francesca Fagnani per la cerimonia di chiusura.

Mahmood e Blanco, i vincitori del 2022, apriranno la prima serata riannodando i fili esattamente dove erano stati interrotti. Salmo si esibirà su un palco galleggiante a bordo di una nave da crociera ormeggiata al largo di Sanremo; Fabio Rovazzi e Orietta Berti li accoglieranno da terra.

Invece dei soliti sette spettacoli, quest’anno il festival presenterà solo sei giovani artisti e 22 artisti affermati che si sfideranno per cinque serate dal 7 all’11 febbraio, promettendo l’unione tra le generazioni davanti agli schermi televisivi.

Tuttavia, per coloro che desiderano godersi lo spettacolo in prima fila anziché sul divano di casa, ecco tutte le informazioni che la Rai ha reso note. Secondo il comunicato stampa, le prenotazioni si apriranno lunedì 16 gennaio tra le 9.00 e le 14.00.

Sono disponibili sia abbonamenti a pagamento per le bancarelle che per le gallerie per l’intero festival. Le domande di partecipazione possono essere effettuate solo online: per ogni richiedente sono previsti fino a due abbonamenti privati.

Il costo della partecipazione al Festival di Sanremo nel 2023? Un abbonamento per cinque serate in tribuna costa 1.290 euro; se si preferisce sedersi al piano superiore (in Galleria), costa 672,00 euro.

La rai specifica che la richiesta di acquisto dell’abbonamento non è garantita e deve essere confermata via e-mail.