Fragole: benefici, proprietà, valori nutrizionali, calorie

79

Le fragole sono un frutto tipicamente primaverile, ricche di importanti elementi nutritivi: contengono una notevole quantità di acidi organici e flavonoidi antiossidanti, calcio e magnesio antigrasso, vitamina C antirughe e potassio diuretico. Le fragole da un punto di vista botanico sono considerate un “falso frutto”, in quanto i frutti veri sono quei piccoli semini che punteggiano la fragola chiamati acheni.

Le fragole sono frutti dal modesto potere calorico, apportano prevalentemente zuccheri semplici (fruttosio) e la quantità di proteine e grassi risulta trascurabile. L’apporto di fibre e acqua è invece notevole.

Mangiare le fragola migliora l’umore grazie all’aumento della serotonina ottimizzando l’aspetto della pelle, una conseguenza dovuta dall’alto contenuto di livelli di nitrato che ossigena il sangue e ne aiuta la fluidità verso muscoli e tessuti. Sin dai tempi degli antichi Romani, la fragola veniva coltivata per le sue proprietà terapeutiche. Era utilizzata per curare moltissime malattie: dalla depressione ai cali di pressione, dalle febbri ai calcoli renali, al mal di gola.

Le fragole hanno un alto contenuto di antiossidanti, (acido ellagico, vitamina C e flavonoidi) aiutano a dimagrire perché contrastano le infiammazioni che impediscono ad alcuni ormoni di stimolare il dimagrimento. Inoltre, questi antiossidanti presenti nelle fragole aumentano la produzione di un ormone chiamato adiponectina, che stimola il metabolismo e riduce l’appetito, e diminuiscono l’assorbimento di amidi. Inoltre, sono in grado di controllare il livello di zucchero nel sangue e quindi di prevenire il diabete e la formazione di grasso addominale. In pratica, consumate all’interno di una dieta equilibrata, consentono all’organismo di ristabilire la naturale capacità del corpo di perdere peso.

Le fragole non fanno prendere peso, e anzi sono un frutto altamente consigliato nelle diete, perché pur essendo un frutto zuccherino è composto al 90% di acqua. Ma non solo: gli zuccheri contenuti nelle fragole svolgono un’azione depurante per l’organismo e gli enzimi in esse contenute attivano il metabolismo dei grassi stimolando il dimagrimento e rendendolo più semplice e veloce. L’importante, come già detto, è non esagerare e abbinare le fragole agli ingredienti giusti, come vedremo successivamente.

Le fragole hanno un’elevata capacità di stimolare un meccanismo naturale che porta il cervello ad “autopulirsi, eliminando sostanze tossiche che favoriscono la riduzione delle funzioni cerebrali, come la memoria, e la comparsa di demenze, Alzheimer compreso, e del Parkinson. Con il passare del tempo, l’accumulo di scorie e tossine fa inceppare questo meccanismo e ciò provoca danni ai neuroni.

Le fragole proteggono i denti. Contengono xilitolo, una sostanza dolce che previene la formazione della placca dentale e uccide i germi responsabili dell’alitosi. Inoltre, se strofini una fragola direttamente sui denti, gli acidi organici che contiene li sbiancano in modo apprezzabile già dopo qualche giorno di trattamento.

Calorie delle fragole, la tabella

100 grammi di fragole, che corrispondono a circa 5/6 fragole a seconda della loro grandezza, hanno un apporto calorico pari a 33 calorie. Inoltre, 100 grammi di fragole corrispondono a:

Inoltre, per ogni 100 g di questo prodotto, abbiamo:

  • 90,5 g di acqua
  • 5,3 g di carboidrati
  • 0,9 g di Proteine
  • 0,4 g di Grassi
  • 5, 3 di Zuccheri
  • 0 g Colesterolo
  • 28 mg di fosforo
  • 160 mg di Potassio
  • 0,8 mg di Ferro
  • 35 mg Calcio

E contengono Vitamina B1, Vitamina B2, Vitamina B3, Vitamina C e tracce di Vitamina A.

Controindicazioni

Le fragole sono uno dei pochi frutti che contengono ossalati, sostanze presenti nelle piante e negli animali. Quando queste sostanze assumono una concentrazione troppo alta nei fluidi corporei possono cristallizzare e dare luogo a problemi di salute. Per questo motivo il consumo di fragole è sconsigliato alle persone con problemi di calcoli renali o alla cistifellea.

Inoltre le fragole possono provocare reazioni allergiche e sono alimenti istamino-liberatori. Pertanto anche coloro che soffrono di allergia all’istamina devono limitarne il consumo. L’allergia alle fragole si nota con la comparsa di puntini rossi e prurito alla pelle. In casi più rari può comportare veri e propri eposodi di orticaria e gonfiore alla bocca.