Circa 23 persone sono morte a causa di una frana che ha travolto nella notte un campeggio in Malesia. Tra i campeggiatori uccisi, travolti dalla massa di terra mentre dormivano nelle loro tende, ci sono anche alcuni bambini.

Frana travolge un campeggio in Malesia

La frana si è verificata nella notte tra giovedì 15 e venerdì 16 dicembre in un campeggio nei pressi della città di Batang Kali, a circa 50 chilometri a nord della capitale Kuala Lumpur.

La frana ha abbattuto il fianco di una collina travolgendo il campeggio, che al momento della tragedia ospitava in tutto 94 persone.

Pesante il bilancio della tragedia. Secondo quanto riporta l’agenzia Reuters, il numero di persone trovate morte nell’area del campeggio travolto dalla frana è salito nelle ultime ore a 23, tra loro ci sono anche 6 bambini.

Il numero delle vittime sembra però destinato a salire, i soccorritori stanno ancora scavando nell’area alla ricerca dei dispersi. Ad oggi sono stato ritrovati 61 sopravvissuti, mancherebbero all’appello quindi dieci persone.

Tra i campeggiatori sopravvissuti sette sono rimasti feriti, tra cui una donna incinta, ma nessuno sarebbe in gravi condizioni.

Le cause della frana

Secondo quanto riferito dalle autorità malesi, la frana è caduta da un’altezza di 30 metri e ha coinvolto un’area di circa mezzo ettaro, smuovendo circa 450 mila metri cubi di terra.

Non è ancora chiaro cosa abbia causato la frana: nella zona infatti nelle ore precedenti non si erano registrati grossi temporali, solo una leggera pioggia.