Lo stress e tutti i disturbi che porta con sé sono i nemici principali del nostro benessere psicofisico: oltre al movimento, alla vita all’aria aperta e ad un sonno sereno e ristoratore, adottare un regime alimentare ricco di verdura e frutta aiuta a ristabilire l’equilibrio di corpo e mente.

Vitamine, sali minerali e sostanze antiossidanti contenuti nei vegetali non sono solo indispensabili a livello fisiologico, ma anche molto utili per allontanare lo stress dalla nostra quotidianità: a dimostrarlo è uno studio condotto in Australia presso la Edith Cowan University di Perth.

Il monitoraggio dello stile di vita di 8.600 persone tra i 25 e i 91 anni che avevano partecipato ad una ricerca su obesità e diabete, ha permesso di valutare la correlazione tra consumo di frutta e verdura e livello di stress ed evidenziato che coloro che mangiavano un minimo di 470 grammi al giorno di vegetali erano stressati il 10% in meno rispetto a quelli che non superavano i 230 grammi.

La quota giornaliera di frutta e verdura raccomandata dall’OMS è di 400 grammi e questo studio non fa altro che confermare i vantaggi di un regime alimentare che rispetti questa regola: mangiare correttamente influisce in modo positivo anche sul benessere mentale e l’ECU ha dimostrato ora scientificamente che lo stress si combatte anche a tavola, assumendo la giusta dose di prodotti vegetali.

Ciò che ancora non è possibile stabilire con certezza è il meccanismo che fa sì che verdura e frutta possano farci sentire meno stressati, ma si ipotizza che l’infiammazione cronica dell’organismo e lo stress ossidativo siano progressivamente ridotti proprio dalle preziose sostanze in esse contenute, come minerali, vitamine e carotenoidi.