Funivia Mottarone, ultimi aggiornamenti sulle condizioni di Eitan: “Segnali positivi”

Arrivano nuovi aggiornamenti sulle condizioni di Eitan, il bambino di 5 anni unico sopravvissuto nel tragico crollo della cabina della funivia Stresa-Mottarone, ricoverato all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino. La prognosi rimane riservata e per il momento non viene sciolta, ma da questa mattina è iniziato il processo di risveglio. Il bambino è stabile e ha passato una notte tranquilla. Cauto ottimismo tra i medici.

Il direttore generale della Città della Salute Giovanni La Valle, come riporta l’Ansa, ha riferito che “il risveglio è partito, la risposta del bambino è positiva. Comincia a dare i primi segnali di risveglio con colpi di tosse e alcuni momenti di respiro spontaneo. Ma in termini precauzionali stiamo andando con più calma e attenzione proprio perché la situazione del bambino è critica, seppur abbiamo dei segnali positivi“.

Funivia Mottarone: c’è il video del disastro

La Procura, intanto, ha confermato l’esistenza di un video registrato dalle telecamere di videosorveglianza, che mostra alcuni momenti del tragico crollo della funivia.

il Procuratore della Repubblica di Verbania Olimpia Bossi ha spiegato a riguardo: “La cabina era sostanzialmente arrivata al punto di sbarco, si vede che sussulta e torna indietro. La visuale è però limitata alla zona dell’arrivo”. Poi ha aggiunto: “Sono immagini in bianco e nero e non particolarmente nitide”.

Funivia Mottarone: morto un operatore televisivo

Un operatore televisivo, che si era avventurato a piedi lungo i sentieri che portano sul luogo dove si è verificato il crollo della cabina della funivia Stresa-Mottarone, è morto stroncato da un malore nelle scorse ore. L’uomo è un 52enne di Sesto San Giovanni, operatore di un service che lavora per Mediaset.