La decisione del Governo italiano di rendere obbligatorio l’utilizzo del Green Pass in determinati contesti della vita sociale ha scatenato diverse polemiche. Una di queste, sui social network, sta riguardando le modalità per ottenere l’agognato Certificato Verde.

Su ‘Twitter’, infatti, sono tanti gli utenti che lamentano l’impossibilità di riuscire a prendere la linea col numero di pubblica utilità 1500, dedicato esclusivamente alle questioni che riguardano il Covid-19.

Contattare il numero 1500 è una delle strade percorribili per ottenere il proprio Green Pass, nell’eventualità in cui non si dovesse ricevere l’sms col codice authcode. In molti, però, non stanno riuscendo nell’”impresa”.

Green Pass e numero 1500: è bufera su ‘Twitter’

Tra i vari messaggi si legge: “Io ad oggi, nonostante abbia fatto il secondo vaccino il 22 marzo e abbia chiamato più volte il 1500 e scritto diverse mail, non ho il Green Pass”. E ancora: “Inutile chiamarlo in orari normali ma è attivo 24h su 24h, 7 su 7 e i ragazzi sono commoventi”.

Un altro messaggio: “Mi sono vaccinata, mi va bene il #GreenPass ma prima di mettere l’obbligatorietà dovete dare a tutti i cittadini la possibilità di ottenerlo, sono settimane che perdo tempo con il 1500, medico e farmacia, invio mail ma del mio GreenPass neanche l’ombra. Tutto questo è vergognoso”.

Un altro tweet recita: “Vaccinato completamente dal 28 maggio, #greenpass mai ricevuto nonostante numerose chiamate e mails al 1500. adesso sarà anche #GreenpassObbligatorio. che devo fare? #greenpass”.

La richiesta di aiuto di un utente: “Sto impazzendo in un limbo per il green pass per mia madre, che non si riesce a recuperare. Consigli? Al 1500 sono in attesa da 52 minuti. In farmacia non lo vedono ed il dottore manco”.