Durata illimitata del Green pass per chi ha ricevuto la terza dose del vaccino anti Covid e stop alla didattica a distanza per gli studenti vaccinati, a partire dalle scuole elementari, in caso di positivi in classe.E stop alle restrizioni per i vaccinati anche in zona rossa. Sono questi i provvedimenti decisi dal governo Draghi durante il Consiglio dei ministri, sulla base delle indicazioni ricevute da Cts e Cabina di regia.

Nuovo decreto Covid, Draghi: “Maggiore riapertura del Paese”

“I provvedimenti di oggi vanno nella direzione di una ancora maggiore riapertura del Paese”: queste le parole del premier Mario Draghi, riportate dall’Ansa, in apertura del Consiglio dei ministri che ha approvato il decreto contenente le nuove misure anti Covid.

“Nelle prossime settimane – ha detto il presidente del Consiglio – andremo avanti su questo percorso di riapertura. Sulla base dell’evidenza scientifica, e continuando a seguire l’andamento della curva epidemiologica, annunceremo un calendario di superamento delle restrizioni vigenti”.

Nuovo decreto, no restrizioni per i vaccinati in zona rossa

Tra i provvedimenti decisi dal governo Draghi per il nuovo decreto Covid c’è l’eliminazione dei divieti per i vaccinati con dose booster anche in zona rossa. Il lockdown in fascia rossa dunque scatterà solo per i non vaccinati.

Di fatto per le persone vaccinate con la terza dose non dovrebbero esserci più distinzioni tra i colori delle regioni. Le regole delle zone bianca, gialla, arancione e rossa resteranno solo per i non vaccinati.

Nuovo decreto Covid: Green pass illimitato per i vaccinati con terza dose

Novità anche per quanto riguarda il Green pass. La certificazione verde per chi è vaccinato con tre dosi avrà una durata illimitata. “La validità del green pass per chi ha tre dosi oppure due dosi ed ha già avuto il Covid diverrà indefinita”, ha annunciato Draghi.

Il Green pass non scaderà dopo sei mesi dall’ultima dose per chi ha fatto il booster di vaccino e chi si è contagiato dopo aver fatto due dosi ed è guarito. Il super Green pass non avrà quindi un limite temporale, almeno fino ad un’eventuale pronuncia delle autorità regolatorie del farmaco, Ema e Aifa, sulla quarta dose.