Le infezioni da virus herpes simplex sono note da centinaia di anni e le loro forme a trasmissione sessuale sono particolarmente importanti.

Cosa scatena un attacco di herpes genitale

L’herpes genitale è causato dal virus Herpes simplex di tipo 1 o di tipo 2, che causa anche l’herpes labiale. La malattia viene contratta più spesso in giovane età adulta, anche se può verificarsi a qualsiasi età. Nelle donne la gravità dei sintomi tende a essere maggiore rispetto a quella riscontrata negli uomini con infezioni simili.

Si trasmette attraverso i rapporti sessuali o lo stretto contatto fisico con persone infette, che siano sintomatiche o meno. Il virus può anche penetrare attraverso un taglio, un’abrasione o persino la membrana del bulbo oculare.

Come comportarsi in presenza dei sintomi

I sintomi di ogni singolo caso sono diversi. I sintomi del primo attacco possono variare. Possono essere presenti malessere generale, ingrossamento delle ghiandole linfatiche, affaticamento o eruzioni cutanee pruriginose.

In alcuni casi, una persona che contrae l’herpes genitale può non avere alcun sintomo e può comunque trasmettere il virus inconsapevolmente.

In presenza di sintomi, è necessario rivolgersi al medico. Il medico può prescrivere un trattamento antivirale orale e le donne in gravidanza devono prestare particolare attenzione, poiché la trasmissione dell’infezione al feto può creare situazioni difficili.

Esistono due possibili momenti di rischio: quando una donna incinta contrae un’infezione prima delle 20 settimane e se presenta lesioni in quel momento.